L'ultima giornata di Serie A sarà decisiva sia per l'Inter che per il Milan. Infatti non solo decreterà quale tra le due milanesi potrà approdare in Champions League, ma potrebbe risultare indicativa anche per il futuro della guida tecnica rossonera.

Una volta archiviata questa stagione, nella Milano calcistica sarà il momento di trarre i bilanci degli obiettivi più o meno raggiunti e, di conseguenza, verrà stabilito quali calciatori potranno far parte dei nuovi progetti e quali, invece, dovranno lasciare il posto a volti nuovi.

Per quanto riguarda la panchina milanista, il futuro di Gattuso potrebbe non essere stato ancora scritto, ma nel frattempo la società si starebbe guardando intorno, con Simone Inzaghi che attualmente sarebbe uno dei primi nomi nella lista della dirigenza. L'Inter, invece, quasi certamente darà il via ad una serie di partenze o di mancati riscatti di alcuni elementi della rosa per rinnovare il proprio parco giocatori in vista del prossimo anno.

Inter: diverse partenze in casa nerazzurra per sfoltire la rosa

Aldilà di quello che sarà il verdetto del campo stasera contro l'Empoli, l'Inter stando ai rumors di queste ultime settimane avrebbe già deciso di dare il benservito a Luciano Spalletti, con la dirigenza che dovrebbe avere già in mano Antonio Conte per il nuovo progetto.

Al contempo, anche diversi giocatori rischiano di non essere confermati.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Milan

Tra questi al momento spiccherebbero soprattutto Joao Mario e Dalbert, due acquisti piuttosto esosi per le casse dei nerazzurri che hanno investito 40 milioni di euro per il portoghese e 25 milioni per il brasiliano. Tre calciatori, invece, potrebbero essere arrivati al capolinea per ragioni anagrafiche, e in questo caso ci riferiamo a Candreva (32 anni), Borja Valero (34 anni) e Joao Miranda (35 anni a settembre), tre pedine importanti per l'Inter "spallettiana" che ormai sarebbero sul piede di partenza.

Destino diverso, invece, per Keita Baldé e Cedric Soares, due giocatori che, pur essendo dotati di buoni colpi, non sono mai riusciti ad imporsi nella squadra meneghina, ed anche per ragioni economiche quasi certamente non verranno riscattati. Dunque, facendo i conti, ad oggi sarebbero ben sette i calciatori con la valigia in mano in casa Inter.

Milan, Simone Inzaghi potrebbe essere l'erede di Gattuso

Sul futuro di Gennaro Gattuso aleggiano ancora diverse nubi, soprattutto in attesa della conclusione del campionato.

Il club, comunque, starebbe già passando al vaglio diverse opzioni per identificare il probabile sostituto del tecnico calabrese. Attualmente starebbe scalando posizioni Simone Inzaghi, ma anche De Zerbi stuzzicherebbe i dirigenti milanisti, anche se pare che il Sassuolo abbia già manifestato tutte le sue intenzioni di trattenerlo.

Intanto, durante la conferenza stampa della vigilia di Spal-Milan, proprio Gattuso ha fatto sapere che, qualora dovesse arrivare la qualificazione alla prossima Champions League, sarebbe disposto a tagliarsi la barba dopo 11 anni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto