Sono passati tre giorni dalla brutta figura rifilata allo stadio San Paolo, ma la situazione in casa nerazzurra non sembra essersi calmata. Chi da la colpa al Spalletti, chi ai giocatori, chi ancora alla società.

Una sola cosa è certa, qualunque siano le condizioni delle tre parti, alla fine i conti si faranno solamente dopo lo scontro decisivo contro l'Empoli, che determinerà il futuro in ambito europeo della società guidata da Steven Zhang.

Conti alla mano

Dunque analizzando la situazione attuale - premettendo che le possibilità dell'A.S. Roma di accedere alla massima competizione continentale sono assai basse, se non infime - i giocatori dell'ex Ambrosiana dovranno faticare e non poco per cercare di strappare i 3 punti all'Empoli. Anche un punto potrebbe bastare ma solo in caso di incastri particolari. Vediamo un momento la situazione dei primi sette posti del nostro maggior campionato, a una giornata dal termine:

- Juventus 90 Pt.

DR +42

- Napoli 79 Pt DR +39

- Atalanta 66 Pt. DR +29

- Inter 66 Pt. DR +23

- Milan 65 Pt. DR +18

- Roma 63 Pt. DR +17

In poche parole, in caso di sconfitta o pareggio, la squadra di Corso Vittorio Emanuele deve sperare che la sua rivale cittadina non vada oltre il pareggio nel rispettivo match.

Vi è quindi una possibilità di accesso alla Champions League del 77.77% nei confronti dei rossoneri, qualsiasi sia il risultato dell'Atalanta.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Champions League

Niente male. E per quanto riguarda la squadra di Bergamo? Lì la situazione si fa più complicata; l'Atalanta ha in mano il proprio destino e vincendo avrebbe garantita la qualificazione alla Coppa dei Campioni, ma una sconfitta con conseguente pareggio del Milan premierebbe i rossoneri, in vantaggio negli scontri diretti.

Tornando all'Inter, alcune testate giornalistiche riporterebbero che la società di Milano sarebbe disposta a pagare i giocatori pur di entrare per il secondo anno consecutivo nell'Europa che conta.

Una mossa che pare avere un che di disperazione nella sua origine. Spieghiamo brevemente perchè: con la qualificazione in Champions, l'inter, così come le altre 31 squadre partecipanti, guadagnerebbe 15 milioni solo per l'accesso alla fase a gironi.

Valore che scenderebbe drasticamente in caso di qualificazione alla fase a gironi di Europa League: solo 2,6 milioni per la partecipazione di ciascuna dei 48 club, più 360.000€ per ogni partita di girone vinta e 120.000€ per ciascun pareggio.

Una differenza non di poco conto per una delle società più quotate e titolate del nostro campionato. Comunque sia non ci resta che attendere l'esito dell'ultimo turno.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto