L'Inter paga anche sul mercato la sua ennesima stagione altalenante e vede deprezzati in maniera drastica i suoi 'gioielli'. Un discorso che può incidere anche sulle prossime scelte di calciomercato, perché se da un lato è vero che giocatori come Mauro Icardi ed Ivan Perisic potrebbero non rientrare nei piani del nuovo tecnico, se davvero come indicano i rumors sarà Antonio Conte, è altrettanto veritiero che dalle loro cessioni si rischia seriamente di incassare meno rispetto all'anno scorso di questi tempi.

Pubblicità
Pubblicità

Caduta libera per l'ex capitano

Il simbolo del deprezzamento nerazzurro, colui che più di ogni altro incide sul crollo del valore complessivo della rosa che sfora i 120 milioni, è certamente l'ex capitano. Per Mauro Icardi è davvero un periodo nero: al di là della telenoleva dei mesi scorsi iniziata con la perdita della fascia, l'argentino sembra aver perso il posto da titolare nell'Inter ed ha ufficialmente perso il posto in nazionale per la prossima Copa America.

Pubblicità

Come noto, esiste una clausola rescissoria valida solo per l'esterno ed esercitabile soltanto in un determinato periodo dell'anno, ma il valore di 110 milioni sembra ormai una chimera. Stando alle stime della Gazzetta dello Sport, Icardi oggi vale 50 milioni in meno passando da 110 agli attuali 60 milioni. Motivo per cui Marotta ed Ausilio potrebbero davvero decidersi ad imbastire uno scambio con un altro attaccante: il nome di Paulo Dybala era molto gettonato, ma per l'argentino della Juve in caso di addio alla maglia bianconera sembra più probabile una destinazione estera.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Inter

Da Perisic a Vecino

Segno meno di 20 milioni anche per Ivan Perisic che passa dalla valutazione di 50 a quella attuale di 30. Il croato, reduce da una stagione con pochissime luci e fin troppe ombre, davvero sconcertante se consideriamo l'ottimo Mondiale giocato con la propria nazionale, è un altro pesante indiziato nel poter lasciare Milano. Non dovrebbe essere così per Radja Nainggolan che, anche nel caso in cui arrivi Conte sulla panchina, dovrebbe essere confermato.

Per il Ninja c'è comunque la caduta dai 39 milioni della passata stagione agli attuali 15: la sua annata è stata pesantemente condizionata da problemi fisici e solo negli ultimi mesi il belga ha iniziato a rendere a livelli accettabili, anche se le sue prestazioni con la Roma di qualche anno fa sono decisamente un ricordo. Tra i giocatori che certamente lasceranno Milano c'è l'esterno brasiliano Dalbert che potrebbe tornare in Francia: per lui un valore che scende da 22 a 15 milioni, stiamo parlando di un giocatore che all'Inter non ha mai trovato spazio a sufficienza ed ha giocato ben poche partite degne della fama con la quale era arrivato in Italia.

Pubblicità

In questo vortice finiscono anche Gagliardini e Vecino: per l'ex Atalanta un valore che scende da 25 a 15 milioni, per l'uruguaiano più o meno lo stesso, da 24 a 15.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto