Il prossimo allenatore della Juventus potrebbe davvero essere Didier Deschamps, lo scrivono in molti e per qualcuno è addirittura il favorito numero uno, attenzione però a Simone Inzaghi e a Maurizio Sarri, nomi caldi ormai da qualche giorno. Il francese, ex di turno e campione del mondo in carica con la sua Francia, è uno dei pochi nomi che vengono scritti su tutte le prime pagine dei giornali sportivi di oggi.

Pubblicità
Pubblicità

Ha esperienza, sa che cosa è la Juve per averci giocato e per averla allenata, ed è per questo che, secondo il Quotidiano Sportivo, sarebbe addirittura in pole position, insieme a Pochettino, nella gara scattata ieri subito dopo il divorzio tra Agnelli e Allegri. Inoltre non bisogna dimenticare la questione tattica, Deschamps ha nella difesa a quattro il suo dogma, i moduli preferiti sono il 4-3-1-2 e il 4-3-3, sistemi tattici che la Vecchia Signora ha adottato fino ad oggi e per cui la rosa è stata costruita.

Nuovo allenatore Juventus: è corsa tra Deschamps, Inzaghi e Sarri
Nuovo allenatore Juventus: è corsa tra Deschamps, Inzaghi e Sarri

Il nome del transalpino viene inserito nella lista dei papabili anche da Tuttosport, da La Gazzetta dello Sport e dal Corriere dello Sport, una chiara dimostrazione di come i contatti siano avviati.

Nuovo allenatore Juventus: Inzaghi e Sarri sfidano Deschamps

I candidati per essere il nuovo allenatore della Juventus ovviamente non si fermano al solo Didier Deschamps. Da ieri è iniziato il tam tam su Simone Inzaghi, Lotito vorrebbe trattenerlo ma una chiamata dei bianconeri porterebbe al rapido addio dalla Lazio con cui ha appena vinto la Coppa Italia.

Pubblicità

Piace, e non poco a Paratici di cui pare sia grande amico, mentre i tifosi sui social sono abbastanza freddi sulla possibilità. Il clima si scalda invece quando si inizia a nominare Maurizio Sarri, l’ex Napoli è inserito nella lista dei successori di Allegri sia da Tuttosport che dalla Gazzetta dello Sport. Il suo nome non sarebbe di certo gradito alla piazza per i suoi trascorsi al Napoli, ma è un problema che non ha mai bloccato i dirigenti bianconeri e già affrontato con Allegri, arrivato tra le polemiche cinque anni fa.

Dopo Deschamps, Inzaghi a Sarri c’è poi la lunga lista degli outsider. C’è chi come il Quotidiano Sportivo rilancia i nomi di Antonio Conte e Josè Mourinho, il primo è vicino all’Inter, il secondo difficilmente accetterebbe, mentre la Gazzetta ricorda come anche Sinisa Mihajlovic e soprattutto Mauricio Pochettino potrebbero rientrare tra i possibili allenatori della Juventus. La lunga corsa è partita, la panchina più importante d’Italia è libera e tutti la vorrebbero.

Pubblicità

Agnelli, Nedved e Paratici decideranno chi sarà il successore di Allegri che oggi insieme al Presidente sarà in conferenza stampa, alle 14, per spiegare i morivi del divorzio.

Leggi tutto