Ieri sera a Baku è andata in scena la finale di Europa League tra Chelsea e Arsenal, terminata con la straripante vittoria dei blues per 4-1. In coda al match l'allenatore Maurizio Sarri ha rilasciato un'intervista a Sky Sport, durante la quale ha fatto il bilancio dell'annata e non ha escluso un suo approdo alla Juventus.

La risposta ai tifosi

In prima battuta il tecnico ha voluto rispondere ai tifosi del Napoli che l'hanno implorato di non accettare la panchina bianconera.

Pubblicità
Pubblicità

A tal proposito ha precisato che dopo l'esperienza partenopea, ha preferito l'estero all'Italia proprio per non diventare avversario della sua ex squadra, ma non sempre si riescono a fare queste scelte: "Sanno bene l'amore che provo per loro. Poi la professione porta anche ad altri percorsi". L'ex Napoli ha sottolineato che il suo Chelsea è stato protagonista di una buona stagione perché è approdato in zona Champions League, ha disputato una finale di Coppa di Lega persa contro il Manchester City ai rigori, ha segnato più gol e infine la ciliegiana sulla torta è stata la conquista dell'Europa League: "Penso che stasera la stagione giri dal buono allo straordinario".

Pubblicità

Naturalmente l'approdo dell'italiano al club non è stato facile, ma da febbraio i rapporti con i giocatori sono migliorati e lui ha cominciato a sentire sua la squadra. Hazard avrebbe deciso di lasciare i londinesi e ciò non può che dispiacere a Maurizio perché è un giocatore straordinario che può fare la differenza, basti vedere la doppietta di ieri sera contro i Gunners.

Il futuro e la dedica

Tornando al suo futuro il tecnico è restio a parlarne perché prima dovrà incontrare la dirigenza per tirare le somme dell'annata e poi ognuna delle parti metterà sul tavolo le sue considerazioni sugli obiettivi della prossima stagione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Nelle ultime due settimane circa Maurizio Sarri è stato dato in pole per occupare la panchina bianconera, ma lui sottolinea di essere stato accostato anche alla Roma e al Milan: "Finché sono cose che leggi sui giornali non fanno nessun effetto". L'intervistato è molto legato al Napoli e viceversa tanto che ieri sera ha ricevuto su Twitter i complimenti del presidente Aurelio De Laurentiis. La stima e l'affetto per la sua ex squadra e per i dirigenti, sono rimasti intonsi, poi il percorso professionale può portare ad altre vie, ma ciò non cancellerà i sentimenti di un tempo.

L'allenatore pensa che sia normale condividere la gioia della conquista del trofeo europeo con le persone care, ma trattandosi di una vittoria calcistica ritiene che sia giusto dedicarla ai tifosi napoletani per ricompensarli di non aver saputo dare loro la soddisfazione di vincere un titolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto