Esordio di campionato in vista per la Paganese, che domenica sera sarà di scena allo stadio Enrico Rocchi per affrontare la Viterbese Castrense del neo tecnico Giovanni Lopez, il quale ha rilevato Antonio Calabro in seguito alla risoluzione contrattuale annunciata ad inizio settimana.

La formazione di mister Alessandro Erra affronta in avvio di stagione la compagine gialloblù, la stessa che aveva sancito a fine torneo l'accesso degli azzurrostellati nella griglia playout, obiettivo che capitan Scarpa e compagni riuscirono a strappare in extremis all'ultima giornata, grazie al successo di misura con rete siglata da Giacomo Parigi.

Gli obiettivi del sodalizio di via Filettine rispetto alla passata stagione sono pressoché identici, sebbene il tecnico originario di Coperchia può vantare una formazione probabilmente meglio piazzata rispetto a quella che gli è stata messa a disposizione qualche mese fa.

La Paganese si prepara all'esordio contro la Viterbese Castrense

La partitella contro la Scafatese, disputatasi al Marcello Torre martedì scorso al termine dell'allenamento congiunto, ha dato alcune importanti indicazioni al tecnico Erra, che ha provato uomini e schemi in vista della trasferta in terra laziale.

Sebbene il trainer ex Catanzaro all'inizio del match abbia mischiato le carte, presentando una formazione speculare rispetto a quella potenzialmente presentabile all'Enrico Rocchi, non sono mancati alcuni spunti interessanti, che potrebbero essere presi in considerazioni in vista del match di domenica sera: Stendardo è pienamente recuperato ed è possibile un suo impiego dal 1', Bramati e Guadagni hanno entusiasmato, mentre Diop ha provato a mettere in crisi l'impianto difensivo della Scafatese.

Da valutare il modulo che Erra presenterà a Viterbo, ma non è esclusa la scelta del 3-5-2, che comunque ha già adottato e che risulta essere più confacente alle caratteristiche tecniche della formazione azzurrostellata.

La Paganese si muove sul mercato, nel mirino Bastrini e Rodin

Ormai è noto che la squadra è ancora in fase di completamento e necessiterebbe almeno di tre acquisti, uno per reparto. Tuttavia la zona del campo che necessita di maggiori accorgimenti è proprio la difesa, vera e propria spina nel fianco della Paganese, che già nella passata stagione ha registrato notevoli difficoltà.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie C Calciomercato

Per porre rimedio a questa inevitabile esigenza, alla luce soprattutto delle cinque reti sinora subite in appena due gare ufficiali, anche se di Coppa Italia, la dirigenza azzurrostellata è in procinto di ingaggiare un difensore: nelle ultime ore è stato fatto un sondaggio per Alessandro Bastrini, esperto centrale classe 1987, attualmente svincolato e reduce dall'esperienza con il Monopoli, con il quale ha collezionato sette presenze. Anche Bisceglie e Robur Siena hanno raccolto informazioni su di lui.

Nel mirino della dirigenza azzurrostellata anche Matej Rodin, possente difensore centrale da poco ingaggiato dal Perugia, con il quale il presidente Raffaele Trapani vanta buoni rapporti, in particolar modo con il patron Massimiliano Santopadre.

Classe 1996, Rodin ha disputato l'ultimo campionato con la maglia dello Zeljeznicar Sarajevo, formazione che milita nella Primijer Liga bosniaca, con la quale ha collezionato ventisei presenze e siglato tre reti, disputando anche il match dei preliminari di Europa League contro l'Apollon Limassol.

La dirigenza del Perugia sarebbe intenzionata a girare in prestito Rodin ad una formazione di Lega Pro, sebbene al momento non vi siano trattative concrete: i prossimi giorni saranno fondamentali per capire se ci sono margini per instaurare una vera discussione fra le parti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto