Domani importante sfida al Tardini di Parma alle ore 18 tra l'Atalanta (che deve far dimenticare ai propri tifosi il 4-0 subito fuori casa in Champions League dalla Dinamo Zagabria) e la Fiorentina che, suo malgrado, non riesce a cogliere i 3 punti in campionato da troppo tempo (precisamente dal 17 febbraio scorso in casa della Spal).

Entrambe le squadre devono vincere e, considerando lo spessore dei rispettivi attacchi, si prevede spettacolo ed una gara con molti goal.

Montella: 'Nessuna squadra superiore alla Fiorentina, ma non si riesce a concretizzare'

Montella, nella conferenza stampa di pochi minuti fa, ha confermato che Pedro è indietro di condizione e che inizierà oggi un percorso con la Primavera (c'è Inter-Fiorentina alle 13 in diretta su Sportitalia) e che la squadra ora che è al completo deve trovare l'unica cosa che le manca: i 3 punti.

Il tecnico gigliato non si fa il problema del goal, perché ha ricordato come la Viola sia comunque in grado di creare tanto.

Adesso però serve una prova d'orgoglio per far dimenticare la gara opaca di Genova. In casa, infatti, nonostante il solo punto in classifica, i viola hanno fin qui giocato bene, ma non è andata così nell'unica trasferta.

L'allenatore campano ha sottolineato che si è lavorato molto sulle palle inattive, un fondamentale in cui la compagine fiorentina fin qui ha sofferto troppo spesso. È difficile ora cambiare il modulo 3-5-2 (in realtà un 3-4-1-2 con Castrovilli trequartista ed in pressione sul play avversario) perché la squadra ha trovato equilibrio (anche se introdurre questa novità proprio contro la Juventus è stato un rischio).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Fiorentina

Tuttavia, per sfruttare al meglio le qualità di Boateng, Vlahovic e Pedro serviranno dei correttivi, tra i quali il mister viola non ha escluso lo spostamento in futuro di Chiesa a centrocampo. A proposito, sono finiti gli screzi tra lo stesso Chiesa e Gasperini .

Montella si è detto fiducioso sulla possibilità di risalire in classifica (calendario terribile e penultimo posto in classifica) e di correggere l'unica cosa che manca dalla scorsa stagione per vincere le partite: il goal. Nonostante ciò, il tecnico gigliato ha rimarcato come, in termini di pericolosità, alla Viola non sia mai mancato nulla.

La probabile formazione della Fiorentina anti-Atalanta

Non ci sono squalificati nelle due squadre. L'Atalanta ha recuperato Muriel dall'infortunio (si pensava ad un lungo stop ed invece proprio l'ex Fiorentina è già pronto), mentre l’unico giocatore dell'organico viola out è Rasmussen (che ha ripreso ad allenarsi senza palla) oltre appunto a Pedro che si farà le ossa in Primavera.

Dunque, basandosi sulle scelte effettuate da Montella in settimana, questa potrebbe essere la formazione titolare della Fiorentina (3-4-1-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj, Dalbert; Castrovilli; Chiesa, Ribery.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto