Se c'è un giocatore che in Brasile sta facendo parlare tanto di sé in questi giorni, quello è Gabriel Barbosa, noto anche come Gabigol. L'attaccante è attualmente in prestito al Flamengo e con la maglia rossonera sta facendo faville, soprattutto in campionato. Prestazioni che non stanno passando inosservate, tanto da convincere il commissario tecnico della Nazionale verdeoro, Tite, a convocare il classe 1996 per i prossimi impegni del Brasile, ovvero le amichevoli contro Senegal e Nigeria fissate per ottobre.

Notizia che fa felice anche l'Inter, ancora proprietaria del suo cartellino, e che vede rivalutarsi un patrimonio che sembrava ormai deprezzato dopo le avventura negative a Milano in nerazzurro e al Benfica, in Portogallo.

L'Inter sorride

La rinascita di Gabriel "Gabigol" Barbosa è un'ottima notizia in casa Inter. I nerazzurri hanno visto rivalutarsi il cartellino di un giocatore che fino a qualche mese fa valeva molto poco.

Non è un caso che non fossero arrivate offerte importanti in sede, con il solo Flamengo che a dicembre lo ha chiesto in prestito. Uno sforzo comunque importante da parte del club brasiliano, che ha pagato l'intero ingaggio, di poco superiore ai tre milioni di euro a stagione.

L'attaccante sta disputando un'ottima annata, tanto da arrivare a riconquistare la convocazione con la Nazionale brasiliana.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Il commissario tecnico, Tite, infatti, ha deciso di convocarlo per i prossimi impegni in occasione della sosta che arriverà tra venti giorni. Il classe 1996 sta trascinando letteralmente il Flamengo, arrivando a realizzare ben sedici reti in quindici partite disputate in campionato, mentre in coppa Libertadores ha messo a segno cinque reti in nove partite.

Possibile colpo di scena

Le giocate di Gabigol hanno conquistato il Flamengo, tanto che il club brasiliano ha cominciato a trattare con l'Inter il suo acquisto a titolo definitivo.

L'entourage dell'attaccante era in Italia negli ultimi giorni di agosto per chiedere informazioni alla società nerazzurra. Il club meneghino non ha chiuso le porte alla cessione, ma ha respinto la prima offerta, intorno ai quindici milioni di euro.

L'Inter, infatti, visto il rendimento che sta avendo il classe 1996, è convinta di poter ricavare di più dalla sua cessione. Si era parlato di una possibile richiesta di venti milioni di euro ma la convocazione nella Nazionale verdeoro sembra aver cambiato le carte in tavola.

I nerazzurri avrebbero alzato l'asticella e ora sono pronti a sedersi al tavolo delle trattative solo per offerte a partire dai trenta milioni di euro, la stessa cifra investita quando fu acquistato nell'estate del 2016 dal Santos. Non è escluso, comunque, che l'Inter decida di tenere con sé Gabigol da gennaio fino alla prossima estate per dargli un'ultima chance, permettendogli di lavorare con Antonio Conte.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto