L'Inter ha cominciato molto bene la stagione ed è in testa alla classifica di Serie A a punteggio pieno, con sei punti, dopo le due vittorie conseguite nelle prime due giornate contro Cagliari e Lecce. La campagna acquisti della società nerazzurra è stata molto importante, sia per quanto riguarda le operazioni in entrata che per quanto concerne le operazioni in uscita. Cessioni che, comunque, potrebbero essere importanti anche in prospettiva futura visto che alcuni degli elementi più importanti sono partiti in prestito con diritto di riscatto. Il club meneghino, intanto, ha cominciato a discutere della possibile cessione a titolo definitivo di Gabriel Barbosa, noto anche come Gabigol.

Gabigol in partenza

Uno dei giocatori importanti in uscita in casa Inter è Gabriel Gabigol Barbosa. L'attaccante brasiliano è stato ceduto in prestito al Flamengo a dicembre dello scorso anno e tra tre mesi le parti dovranno tornare ad accomodarsi a tavolino. Per questo motivo il club verdeoro ha cominciato a discutere con la società nerazzurra un possibile acquisto a titolo definitivo.

Gabigol, infatti, si sta mettendo in luce in Brasile e il suo rendimento sta facendo il giro del mondo.

Il classe 1996 ha messo a segno ben quattordici reti in tredici presenze in campionato mentre in coppa Libertadores ha realizzato cinque reti in nove partite. Tanto quanto basta per convincere il Flamengo a cercare di tenere con sé il giovane attaccante. Pochi giorni prima del termine della sessione estiva di calciomercato l'entourage dell'ex Santos ha incontrato la dirigenza nerazzurra in sede a Milano.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

La base per trattare la sua cessione a titolo definitivo si aggira a diciotto milioni di euro, cifra che permetterebbe ai nerazzurri di realizzare anche una plusvalenza importante avendo acquistato Gabigol nell'estate del 2016 per trenta milioni di euro più bonus. Una cessione importante sia a livello di bilancio in ottica fair play finanziario, sia per avere un tesoretto per rinforzare ulteriormente la rosa a disposizione di Antonio Conte.

Le altre cessioni

L'Inter ha già incassato un bel gruzzoletto da altre cessioni eccellenti. Questa estate, infatti, sono partiti altri elementi importanti che, in futuro, potranno garantire una cifra notevole ai nerazzurri. Il primo è stato Ivan Perisic, ceduto al Bayern Monaco in prestito oneroso da cinque milioni con diritto di riscatto fissato a venticinque milioni di euro. Il croato è partito bene in Bundesliga e sabato scorso, alla prima gara da titolare, ha subito messo a segno la prima rete e collezionato un assist.

Continuando così difficilmente i bavaresi decideranno di non riscattarlo. Il secondo è stato Joao Mario, ceduto in prestito con diritto di riscatto fissato a diciotto milioni alla Lokomotiv Mosca. L'ultimo, invece, è stato Mauro Icardi, partito proprio sul fotofinish e ceduto in prestito con diritto di riscatto in un'operazione complessiva da settanta milioni di euro.

Complessivamente, dunque, l'Inter potrebbe ritrovarsi centoquaranta milioni di euro di tesoretto da queste quattro cessioni che gli permetterebbero di essere la protagonista assoluta sul mercato anche la prossima estate.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto