Con il contratto con i Los Angeles Galaxy di Zlatan Ibrahimovic in scadenza alla fine dell'anno, molti club potrebbero tenere d'occhio lo svedese. Il modo in cui si è ripreso dai problemi al ginocchio è stato impressionante e questo dice molto sulla naturale idoneità e determinazione dell'uomo. Dopo aver subito due infortuni al ginocchio durante il periodo trascorso al Manchester United, Zlatan ha impressionato l'MLS come se nulla fosse mai andato storto.

Il 38enne ora vanta un record di 52 goal e 14 assist in sole 56 presenze nella MLS. Un record del genere potrebbe benissimo convincere le squadre a considerare di compiere una mossa per lui. I dirigenti dei due club milanesi, infatti, starebbero pensando di investire sullo svedese nel mercato di gennaio. Sia l'Inter che il Milan hanno i loro problemi da affrontare e varrebbe la pena discutere se Zlatan sarebbe in grado di risolverli. La società nerazzurra ha però fatto sapere di non essere interessata al ritorno di Zlatan.

I problemi del Milan

I dirigenti e i fan rossoneri si stanno interrogando sul rendimento di Krzysztof Piatek nelle ultime settimane. Il polacco ha all'attivo due gol ed entrambi sono stati realizzati da palla inattiva. Nel suo tempo trascorso a Los Angeles, Ibrahimovic, ha segnato solo tre gol in meno di quanti il Milan ne abbia segnati la scorsa stagione con Rino Gattuso. Un giocatore come Zlatan non sarebbe mai una cattiva aggiunta per uno spogliatoio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Milan

L'età media del Milan è di 23,6 (secondo Transfermarkt) e i rossoneri potrebbero vedere di buon occhio un veterano come Zlatan. Ma sono le richieste di Ibrahimovic che possono far saltare un possibile accordo con i rossoneri. In secondo luogo lo svedese vorrebbe giocare regolarmente. Secondo quanto riportato da Milannews, il Milan offrirebbe un ingaggio di 3,5 milioni per sei mesi di contratto.

L'Inter smentisce l'Interesse per Zlatan Ibrahimovic

Per quanto riguarda l'Inter, Antonio Conte è stato accontentato con acquisti del calibro di Romelu Lukaku e Alexis Sanchez.

Proprio il cileno Sanchez, però, potrebbe restare fuori per i prossimi due-tre mesi dopo aver subito un infortunio alla caviglia con la sua nazionale. Il cileno è stato visto come la seconda scelta di Lukaku e ha iniziato a fianco di Martinez contro Sampdoria e Barcellona. Il giocatore in prestito dal Manchester United potrebbe dunque non essere disponibile fino a febbraio. Zlatan ha sviluppato un buon rapporto con il belga condividendo con lui lo spogliatoio all'Old Trafford.

La mentalità vincente di Conte è molto simile a quella di Jose Mourinho, qualcosa che Zlatan amerebbe ed i loro stili di gioco sono diretti e pragmatici. Un giocatore come Ibra potrebbe avere un'influenza nello spogliatoio che Conte apprezzerebbe. A tal proposito è arrivata però, secondo quanto riportato da Interlive, la secca smentita di Suning. La proprietà dell'Inter ha infatti affermato che Ibrahimovic non rientrerebbe nei piani attuali e futuri del club nerazzurro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto