Il presidente del Napoli De Laurentiis ha concesso un'intervista al Corriere dello Sport parlando di molti argomenti, in particolar modo dell'importanza di una gestione finanziaria oculata: le parole dedicate al noto giornale sportivo romano rappresentano la classica frecciatina alle società di Serie A di vertice, 'difficile competere con Juve ed Inter che si indebitano' ha infatti chiosato il numero uno partenopeo.

Come è noto di fatti per il presidente del Napoli è molto importante mantenere i conti a posto in quanto da imprenditore e da industriale ci tiene che la società Napoli abbia sempre il bilancio in utile.

La crescita economica e finanziaria del Napoli

Considerando anche la storia della società campana, De Laurentiis ha dichiarato che con Mazzarri la squadra è arrivata in Champions League con un monte ingaggi totale di circa 30 milioni di euro mentre attualmente invece la somma investita per gli stipendi dei giocatori del Napoli è quattro volte maggiore rispetto alla rosa guidata dal tecnico toscano.

Il presidente campano ha chiuso l'argomento sottolineando come Juventus ed Inter, pur di vincere, continuano ad indebitarsi mentre il Milan è addirittura sull'orlo del baratro. Il Napoli invece preferisce una gestione virtuosa e competitiva.

'Difficile competere con Juve ed Inter che si indebitano'

Nonostante gli importanti investimenti del Napoli in questa stagione per De Laurentiis resta sempre difficile vincere in Italia proprio perché anche Juventus ed Inter lo hanno fatto indebitandosi anche in maniera pesante.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Inter

In merito alla squadra guidata da Antonio Conte, secondo il presidente del Napoli si tratta di una seria candidata alla vittoria del campionato proprio perché ha un grande tecnico alla sua guida che ha sempre dimostrato tutte le sue capacità motivazionali e tecniche in ogni società in cui è andato a lavorare. Non è poi mancato il riferimento al tecnico che è stato lanciato proprio da De Laurentiis, ovvero Maurizio Sarri, che il presidente del Napoli ha ingaggiato dall'Empoli.

De Laurentiis su Sarri

Proprio nella società campana il tecnico toscano si è affermato e lo stesso De Laurentiis ha dichiarato che è attualmente uno dei bravi allenatori a livello mondiale, che ha tanti pregi ed anche alcuni difetti che magari ha sicuramente migliorato grazie all'esperienza in Premier League. Inoltre per lui sarà più facile lavorare in una società come la Juventus, per la sua cultura vincente e per lo stile rigoroso che da sempre contraddistingue i bianconeri.

Secondo il presidente del Napoli c'è molta differenza nel lavorare in una città come Torino rispetto a Milano, Roma o Napoli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto