La sampdoria riparte da Claudio Ranieri. E' il tecnico romano del Testaccio a prendere il posto di Eusebio Di Francesco come nuovo allenatore blucerchiato. E c'è tanta curiosità per capire quale sarà la nuova formazione della Sampdoria, il modulo che l'ex tecnico di Leicester e Roma utilizzerà in questa sua nuova avventura doriana. La società genovese si è affidata senz'altro ad uno degli allenatori più esperti in circolazione, capace di vincere una Premier League con il Leicester contro tutti i pronostici, un tecnico navigato che da subentrato ha sempre raccolto ottimi risultati.

Caso vuole che per la seconda stagione consecutiva prenda il posto di Di Francesco (lo scorso anno alla Roma).

Claudio Ranieri non è un allenatore che usa un modulo fisso, cerca sempre di schierare la squadra in base alle caratteristiche dei giocatori che ha a disposizione. La certezza è la linea difensiva a quattro, mentre a centrocampo la Sampdoria dispone di tanti giocatori bravi sopratutto nella fase difensiva.

Di Francesco non ha usato mai il trequartista, cosa che invece potrebbe fare Ranieri. Il 4-2-3-1 o il 4-4-1-1 sembrano essere le soluzioni tattiche prioritarie. Anche perché i doriani hanno di fatto il solo Quagliarella come prima punta, con Bonazzoli come alternativa.

La Sampdoria con il 4-2-3-1

Ranieri potrebbe schierare la formazione della Sampdoria con questo modulo, che poi in realtà potrebbe trasformarsi in un 4-4-1-1 in fase difensiva.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Fantacalcio

Tra i pali appare scontata la conferma di Audero, e se a sinistra Murru pare essere un titolare indiscusso potrebbe esserci qualche novità a destra. Bereszynski e Depaoli si giocheranno il posto, mentre al centro la coppia con più probabilità di giocare sembra essere quella formata da Murillo e Colley.

A centrocampo da poco la Sampdoria ha ingaggiato Bertolacci, svincolato, e l'ex Milan dovrà senz'altro faticare per trovare un posto.

La cerniera di mediani davanti alla difesa vede Ekdal e Linetty favoriti, con Vieira come prima alternativa. Quindi la linea di trequartisti, dove davvero ci sono tante soluzioni possibili. Il nuovo allenatore potrebbe rilanciare Ramirez, giocatore di indiscusso talento, nel ruolo di trequartista. Sarebbe il calciatore chiamato a fare la differenza con le sue giocate e con i suoi assist filtranti.

Sulle corsie esterne dovranno essere utilizzati elementi bravi non solo nell'offendere ma anche nel garantire un'adeguata copertura in fase di non possesso palla. Crescono dunque le chance di Jankto sulla fascia sinistra a scapito di Gabbiadini, mentre a destra Caprari pare avere più chance di Rigoni. Maroni potrebbe essere il jolly, considerato il talento di questo giocatore che deve ancora però dimostrare di poter essere decisivo in Serie A.

In attacco ci sarà ovviamente Quagliarella, capocannoniere dello scorso campionato, bomber di grande esperienza che rimane uno dei più forti centravanti in circolazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto