L’Hellas Verona mette nel mirino il Lecce per continuare la propria marcia in Serie A. I gialloblu sono giunti al quarto risultato utile consecutivo con due vittorie e due pareggi, un filotto che gli ha permesso di approdare al decimo posto a soli quattro punti dall’Europa. Non che i palcoscenici continentali siano l’obiettivo stagionale, ma la neopromossa di Juric vuole continuare a stupire e magari a sognare un po’.

La ventunesimo giornata vedrà approdare al Bentegodi il Lecce di Fabio Liverani che spera con il pareggio con l'Inter di aver scacciato la crisi.

Un punto importante che però è servito a poco in termini di classifica, i salentini sono solo una lunghezza sopra la zona retrocessione e la vittoria della SPAL con l’Atalanta ha complicato ulteriormente le cose. Il club pugliese domenica rischia di dove rinunciare a Farias e Calderoni che continuano a lavorare a parte. Già a disposizione invece il neoacquisto Saponara appena arrivato dal Genoa con una gran voglia di rilancio.

Hellas Verona: buone notizie per Kumbulla, con il Lecce ci sarà

Dal centro sportivo dell’Hellas Verona arrivano buone notizie per Juric che potrà schierare contro il Lecce il talentino Kumbulla.

Il forte centrale albanese era uscito dal campo anzitempo nel match con il Bologna a causa di un problema alla vista. Un infortunio che aveva fatto un pochino spaventare tutti ma che alla fine si è risolto positivamente al termine di una visita medica. Il diciannovenne centrale sarà quindi a disposizione di Juric e a guardarlo da vicino saranno come sempre tanti club tra i più importante d’Europa, sulle sue tracce oltre a Inter, Fiorentia e Lazio ci sarebbero anche Borussia Dortmund e Manchester United.

Il ragazzo però fino a giugno rimarrà a Verona a meno di offerte clamorose.

Juric tira così un sospiro di sollievo e per la sfida di domenica potrà contare sulla difesa titolare con Kumbulla, Gunter e Rrahmani a proteggere il portiere Silvestri. Pochi dubbi anche a centrocampo dove Miguel Veloso, diffidato, e Amrabat saranno i due centrali mentre sugli esterni ci saranno come sempre Lazovic e Faraoni due grandi protagonisti rilanciati ad alti livelli dall'ottimo lavoro del tecnico ex Genoa.

Hellas Verona-Lecce: Verre o Borini in attacco e Pazzini scalpita

In vista di Hellas Verona-Lecce i grandi dubbi di formazione per Juric sono in attacco. L’unico sicuro del posto nel tridente è il giovane e promettente Pessina che in terra scaligera sta facendo vedere ottime cose. L’assenza di Zaccagni per squalifica costringe i gialloblu a tralasciare l’esperimento del falso nove e a puntare su un bomber di razza al centro dell’attacco. La sfida è tra Pazzini, Di Carmine e Stepinski con il primo in leggero vantaggio sugli altri ma tutto è ancora in bilico. Dall’infermeria arrivano nel frattempo buone notizie su Salcedo, il giovane attaccante si sta riprendendo dal problema al ginocchio e nel giro di un mese dovrebbe tornare a disposizione di Juric.

Altro ballottaggio decisamente incerto è quello per la terza maglia per occupare la casella di trequartista vicino a Pessina. Fabio Borini, che è stato ufficialmente presentato oggi dopo il gol di domenica scorsa, scalpita ma anche questa volta dovrebbe partire dalla panchina. Il suo acquisto è stato completato solamente la settimana scorsa, il ragazzo ha ancora pochi allenamenti con i compagni e questo potrebbe favorire il suo sfidate per la maglia da titolare. In vantaggio quindi per partire nella formazione titolare sarebbe Valerio Verre, talento purissimo che con Juric ha trovato finalmente l’occasione per essere protagonista in serie A.

Difesa e centrocampo sono fatti, l’attacco no, in vista di Hellas Verona – Lecce Juric deve quindi sciogliere ancora tre dubbi.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fantacalcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!