Inter molto attiva sul fronte mercato in questi ultimi giorni. I nerazzurri hanno chiuso l'acquisto di Ashley Young e sono ad un passo da Christian Eriksen, mentre c'è stato un piccolo rallentamento per Giroud, essendo saltato lo scambio con la Roma tra Politano e Spinazzola. Il club nerazzurro, però, è molto attivo anche in uscita vista l'esigenza di sfoltire la rosa a disposizione di Antonio Conte con quegli elementi che non rientrano nei piani del tecnico salentino. Tra questi ci sarebbe anche il centrocampista uruguaiano, Matías Vecino, che avrebbe anche avuto un diverbio con lo stesso Conte nei giorni scorsi.

Vecino avrebbe avuto delle incomprensioni con Conte

Uno dei giocatori che potrebbe lasciare l'Inter in questa sessione di Calciomercato è Matías Vecino. Il centrocampista uruguaiano, nonostante abbia trovato tanto spazio nella prima parte della stagione, complici anche gli infortuni subiti da Sensi e Barella, non ha convinto a pieno il club e il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, che lo avrebbe bocciato definitivamente.

Inoltre, il rapporto tra i due non sarebbe più così idilliaco, nonostante a inizio anno l'ex allenatore di Chelsea e Juventus puntasse molto su di lui, preferendolo anche a Barella nelle ultime partite.

La goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso sarebbe rappresentata da un diverbio avuto tra i due negli ultimi giorni. Alla vigilia della gara di coppa Italia tra Inter e Cagliari, infatti, il centrocampista uruguaiano avrebbe lamentato ancora un dolore al polpaccio, nonostante l'esito negativo degli esami strumentali. A quel punto l'ex Fiorentina avrebbe abbandonato la Pinetina, stando a quanto riportato da Il Corriere dello Sport, senza avvisare lo stesso Conte.

A quel punto l'allenatore dell'Inter, saputo della sua uscita anticipata, ha fatto richiamare Vecino facendolo tornare alla Pinetina nonostante fosse già a Milano. Dopo un faccia a faccia, poi, non essendoci ritiro pre-partita per la gara di Coppa Italia, il giocatore ha lasciato nuovamente il Suning Training Center, ma la cessione sembra inevitabile.

Tre squadre su Vecino

Sembrano essere tre le squadre principalmente interessate a Matías Vecino.

La prima è il Tottenham, che avrebbe avviato i discorsi con l'Inter nell'ambito dell'affare Christian Eriksen, anche se le due trattative vanno avanti in maniera separata. Il secondo club sul centrocampista uruguaiano sarebbe la Lazio, che vorrebbe il giocatore in prestito con diritto di riscatto, mentre i nerazzurri chiedono una cessione a titolo definitivo o, al massimo, in prestito con obbligo di riscatto. La quotazione dell'ex viola si aggira intorno ai venti milioni di euro. Occhio, poi, all'Everton, con Ancelotti che spinge per arrivare allo stesso Vecino.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!