La Juventus in questa sessione di mercato, se si esclude l'ufficializzazione di Kulusevski per la prossima stagione, ha effettuato soprattutto operazioni minori per il settore giovanile. Gli arrivi di Soulé, Ntenda e Cotter sono degli investimenti per il futuro, che andranno a formarsi nelle giovanili bianconere. L'aumento di capitale da 300 milioni di euro completato a inizio gennaio è però un segnale evidente di un'intenzione concreta da parte della società bianconera di investire in maniera massiccia sul mercato in estate.

Il nome più chiacchierato rimane sempre il centrocampista francese Paul Pogba, un'operazione di mercato complicata per via dell'ingente investimento che la Juventus dovrebbe effettuare.

Come scrive Tuttosport i bianconeri, per poter riportare il nazionale francese a Torino, dovrebbero mettere in conto una spesa di almeno 270 milioni di euro. Spesa dovuta non solo al costo del cartellino ma anche dal pesante ingaggio che percepisce attualmente il francese e che dovrà essere necessariamente garantito, se non ritoccato.

Il ritorno di Pogba potrebbe costare 270 milioni

Secondo il noto giornale sportivo torinese, il ritorno di Pogba alla Juventus potrebbe costare almeno 270 milioni di euro, dovuto dapprima ai 150 milioni del cartellino mentre i restanti riguardano ingaggio del giocatore e commissioni per l'agente sportivo Mino Raiola. Non è escluso però che la sua valutazione di mercato possa diminuire, in quanto il francese, in estate, sarà a un anno dalla scadenza del contratto con il Manchester United.

Di recente il direttore sportivo bianconero Fabio Paratici ha escluso investimenti esosi sul mercato anche perché sarà importante tenere in considerazione il bilancio bianconero. L'investimento del francese però potrebbe essere finanziato anche da qualche cessione pesante: ad esempio Emre Can e Rabiot potrebbero portare nelle casse bianconere quasi 70 milioni di euro.

Juventus destinazione più probabile per Pogba

La Juventus rimane la possibilità più concreta in estate per il nazionale francese. I motivi sono diversi: il primo è che sono solo cinque squadre attualmente in Europa a potersi permettere il francese. Parliamo di Barcellona, Real Madrid, Bayern Monaco, Manchester City e Paris Saint Germain. Se consideriamo che i catalani hanno già investito molto sul centrocampo in questa stagione e che i blancos potrebbero a breve ufficializzare Van De Beek, le società spagnole già potrebbero essere escluse dalla lista delle pretendenti. Riguardo alla società bavarese, il nazionale francese non è attratto dalla Bundesliga, stessa cosa si può dire della Ligue 1 e quindi possiamo scartare anche il Paris Saint Germain.

C'è poi l Manchester City, ma difficilmente Pogba si trasferirà ai rivali sportivi per eccellenza dello United, sarebbe uno sgarbo eccessivo per la sua attuale società e tifoseria. Resterebbe quindi la Juventus e il francese, oltre ad apprezzare la Serie A, sarebbe felice di ritrovare tanti amici in bianconero, su tutti Cuadrado e Dybala.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!