Cagliari e Parma sono pronte a sfidarsi per accaparrarsi le prestazioni di Andrea Pinamonti. L’attaccante in forza al Genoa, ma di proprietà dell’Inter, lascerà i rossoblu entro la fine della sessione invernale di mercato. Il potente agente Mino Raiola sta cercando una soluzione per liberare il suo promettente assistito nei prossimi giorni e trovargli una nuova sistemazione per raddrizzare una stagione fin qui stregata. Arrivato nel club rossoblu come possibile punta di diamante dell’attacco del Grifone, le cose non sono andate secondi piani.

Quindici presenze, due soli gol e nessuna apparizione da quando Nicola è approdato sulla panchina del club ultimo in classifica, complice anche un problema alla schiena.

Genoa e Inter concordano sulla necessità di trovare una nuova soluzione per il ragazzo, ma prima dovranno trovare la formula giusta. In estate Pinamonti era stato ceduto dai nerazzurri in prestito con obbligo di riscatto da esercitare entro il primo di febbraio 2020. Una clausola che obbliga il Grifone a staccare entro una settimana un assegno da 18 milioni di euro.

Cifra altissima per un non titolare, ma secondo l’emittente genovese 'Telenord' l’addio potrebbe concretizzarsi con Preziosi che riscatterà il giocatore subito, lo cederà ad una delle corteggiatrici per poi riavere indietro il bottino dalll’Inter in estate con Marotta che a quel punto eserciterebbe il diritto di 'recompra' sul ragazzo.

Cagliari: Pinamonti si avvicina

Questioni burocratiche che Raiola sa come gestire, probabile quindi che non ci saranno problemi.

Più difficile capire quale sarà la squadra del futuro di Pinamonti. Il Cagliari, secondo le voci che arrivano da Genova sarebbe in vantaggio sulla concorrenza. Maran ha bisogno di un attaccante in attesa che torni Pavoletti, che ne avrà almeno per un altro mese, forse qualcosa di più. Da inizio stagione stanno giocando solamente Joao Pedro e Simeone con Cerri come alternativa. Troppo poco per continuare a sognare l’Europa League.

Così il direttore sportivo Carli si sta muovendo sul mercato. Il primo colpo è stato Marko Pjaca, già raggiunto l’accordo con la Juventus sulla base del prestito con diritto di riscatto fissato a 12 milioni. Il croato arriverà in Sardegna nelle prossime ore per le visite mediche e la firma sul nuovo contratto. L’acquisto di Pjaca non esclude quello di Pinamonti, anzi i due potrebbero essere un'eccellente alternativa ai titolari Joao Pedro e Simeone.

Anche il Parma vuole Pinamonti

Tra Pinamonti e il Cagliari c’è però il terzo incomodo: il Parma. Il direttore sportivo Faggiano, dopo il grave infortunio di Inglese, out per almeno tre mesi per una lesione muscolare, è alla ricerca di un nuovo attaccante che possa essere il vice Cornelius.

Nel tridente di D’Aversa uno come Pinamonti, forte fisicamente e con la nomea di buon goleador, sarebbe utilissimo ed è per questo che secondo la 'Gazzetta di Parma' le sue quotazioni sarebbero in risalita. I rapporti tra gli emiliani e l’Inter sono buoni, lo dimostrano le tante operazioni chiuse negli ultimi tempi, ad esempio quella per Karamoh, e i contatti anche di questi giorni per Darmian. Anche il Cagliari però intrattiene ottimi rapporti con Marotta, la sfida quindi si gioca tutta sulla volontà del giocatore che dovrà scegliere presto. Possibile anche un inserimento della Spal che però al momento sembra indietro.

Dovesse saltare Pinamonti, in casa Parma non mancano le idee alternative. L’ultima idea sarebbe quella di riportare al Tardini Paloschi che a Ferrara gioca poco. L’alternativa low cost è Matri, ormai ai margini al Brescia e pronto a dire sì anche nel giro di pochi giorni. Impossibile arrivare a Kean, tutta da capire la situazione Esposito. Se l’Inter dovesse chiudere l’affare Giroud il giovanissimo talento potrebbe partire, anche se Conte non vorrebbe privarsene. La caccia al nuovo attaccante per Cagliari e Parma è partita, Andrea Pinamonti è il nome più caldo.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!