In casa Inter si cominciano a susseguirsi rumors di mercato, sia per quanto riguarda le operazioni in entrata, sia per quanto riguarda quelle in uscita. In primis, però, la società nerazzurra dovrà discutere della questione rinnovi di contratto. Il tecnico del club meneghino, Antonio Conte, infatti, avrebbe deciso di rinviare alla prossima estate tutte le questioni relative a questo argomento. Non è un caso, d'altronde, che non siano arrivate ufficialità nel corso di questi mesi, nonostante alcuni giocatori abbiano dimostrato sul campo di meritare un ritocco dell'ingaggio rispetto a quanto percepito attualmente.

Conte avrebbe congelato i rinnovi in accordo con la società

L'Inter la prossima estate non dovrà solo muoversi sul mercato, ma dovrà dedicarsi anche alla questione rinnovi. Il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, infatti, avrebbe deciso di congelare tutti i rinnovi. Una decisione presa anche per poter valutare tutto il materiale umano a sua disposizione, alla sua prima stagione sulla panchina nerazzurra.

Una situazione che sarebbe stata ribadita anche durante la sessione invernale di calciomercato, quando lo stesso Conte avrebbe notato come qualche giocatore si sia fatto distrarre da ciò che accadeva intorno alla sua figura.

Una decisione, quella dell'ex allenatore di Chelsea e Juventus, che sarebbe stata sposata sin da subito dall'amministratore delegato Giuseppe Marotta. Il dirigente nerazzurro, infatti, è rimasto scottato dal caso Icardi scoppiato lo scorso 13 febbraio, dopo che da mesi la situazione sembrava essere diventata ingestibile. In questo modo, tra qualche mese si avranno le idee più chiare su chi meriterà di restare a Milano, firmando anche il rinnovo di contratto, e chi invece potrà essere sacrificato sul mercato.

Lautaro sarebbe stupito per il temporeggiamento dell'Inter sul rinnovo

Uno dei rinnovi più discussi è sicuramente quello relativo a Lautaro Martinez. L'attaccante argentino, infatti, ha un ingaggio relativamente basso, intorno a 1,5 milioni di euro a stagione, rispetto a quanto mostrato quest'anno in cui si sta consacrando ad altissimi livelli. Inoltre, nel suo contratto c'è una clausola rescissoria da centoundici milioni di euro che preoccupa non poco l'Inter, visti i rumors di mercato sul Toro e sul presunto interesse del Barcellona.

Il classe 1997, arrivato nell'estate del 2018 dal Racing Avellaneda, sarebbe rimasto stupito della rigidità trovata da parte dell’Inter quando ha provato a parlare di prolungamento di contratto. Anche nel suo caso se ne parlerà a giugno, con la speranza che il pressing del Barcellona non diventi asfissiante a tal punto che i blaugrana arrivino a pagare la clausola rescissoria in un'unica soluzione.

Segui la nostra pagina Facebook!