Il momento di Mauro Icardi al Paris Saint Germain sembra non essere il migliore in questa stagione. Il centravanti argentino, arrivato dall'Inter in prestito con diritto di riscatto fissato a settanta milioni di euro la scorsa estate, era partito molto forte trascinando il Psg alla vittoria del girone in Champions League, realizzando ben cinque reti in sei presenze nella fase a gironi. Anche in campionato aveva fatto la differenza, ma nelle ultime settimane il calo è stato evidente. Il tecnico Tuchel, dunque, lo ha relegato in panchina, anche complice il ritorno a pieno regime di Edinson Cavani.

Un momento che, inevitabilmente, ha alimentato i rumors su un suo possibile ritorno in Italia la prossima stagione.

Bufera Psg

In casa Paris Saint Germain il momento non è dei migliori. Il club francese, nonostante sia in testa alla Ligue 1, sta vivendo una situazione complessa, soprattutto a livello di spogliatoio e uno dei giocatori nel mirino è il centravanti argentino Mauro Icardi.

Ad amplificare i malumori c'è stata la sconfitta subita nell'andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Borussia Dortmund al Signal Iduna Park.

Un ko che ha fatto discutere anche per quanto successo successivamente, con la mega festa che ha visto come principali protagonisti soprattutto l'attaccante di proprietà dell'Inter, Edinson Cavani, Neymar e Di Maria. L'ex capitano nerazzurro ha creato scandalo anche perché ha postato sui social, attraverso anche la moglie e agente, Wanda Nara, video e foto di quella festa in cui ha celebrato il proprio compleanno con i compagni, solo a poche ore dalla sconfitta subita contro i tedeschi.

La possibile reazione di Icardi

Stando a quanto riportato da SoccerLink e da As, Mauro Icardi non ha fatto parlare di sé solo per la festa, ma anche per quanto successo poco prima del fischio d'inizio del match di Champions League contro il Borussia Dortmund.

Il centravanti argentino, infatti, è stato relegato in panchina dal tecnico Tuchel, che ha preferito affidarsi al tandem d'attacco composto da Neymar e Mbappé, escludendo anche l'altro centravanti in rosa, Edinson Cavani.

A differenza del Matador, però, l'ex capitano dell'Inter non avrebbe preso bene l'esclusione dalla formazione titolare, reagendo in malo modo. Oltre ad arrabbiarsi, infatti, il classe 1993 saputo dell'esclusione avrebbe fatto volare sedie, isolandosi in un silenzio totale fino al ritorno della squadra a Parigi. Reazione che non è passata inosservata e che potrebbe mettere a rischio il riscatto, già tutt'altro che sicuro del Psg, fissato a settanta milioni di euro. Sullo sfondo c'è sempre la Juventus, pronta a bussare alle porte dell'Inter o, in alternativa, del club francese qualora dovesse decidere di riscattare comunque Icardi.

Occhio anche al Real Madrid, che ne avrebbe parlato con i nerazzurri.

Segui la nostra pagina Facebook!