La Juventus continua a vincere, nonostante alcune difficoltà di gioco manifestate in alcune partite. A pesare sono stati i due tonfi in campionato, quello contro la Lazio e quello contro il Napoli del 26 gennaio. Resta evidente la difficoltà di Maurizio Sarri di promuovere alla Juventus il gioco con il quale ha incantato tutta l'Europa calcistica, in particolar modo durante la sua permanenza al Napoli. Ha dimostrato grandi qualità anche da tecnico del Chelsea, anche se nella società inglese si è dovuto adattare alle caratteristiche tecniche dei giocatori che la dirigenza inglese gli aveva messo a disposizione.

Stessa cosa sta succedendo alla Juventus, con il tecnico toscano che con la rosa attuale non è in grado di promuovere il suo amato 4-3-3. Alla Juventus infatti sta puntando soprattutto sul 4-3-1-2, ad esclusione di alcuni match, come è successo nell'ultima partita di campionato contro la Fiorentina (in cui ha schierato Douglas Costa e Cristiano Ronaldo esterni offensivi e Gonzalo Higuain punta centrale).

Ilbianconero.com: 'Non sarà mai la squadra di Sarri: servono otto cambi'

Il noto sito ilbianconero.com si è soffermato sulla Juventus di Maurizio Sarri, sottolineando che servirebbero almeno otto cambi per costruire una squadra ideale per il tecnico bianconero.

In questo momento Sarri sta improvvisando molto nella rosa della Juventus, cercando di adattare alcuni giocatori in alcuni ruoli. È il caso di Cuadrado come terzino destro o di Rabiot come mezzala di destra (il francese è una mezzala sinistra) ma il caso più eclatante resta lo spostamento di Federico Bernardeschi da esterno offensivo a mezzala. Sul nazionale italiano Maurizio Sarri sta facendo un lavoro importante, nella prima parte della stagione è stato schierato nel ruolo di trequartista ma se da una parte garantiva equilibrio, dall'altra non dava il supporto decisivo in assist ed in realizzazioni alla Juventus.

Anche Higuain ad esempio è diventato sempre più uomo squadra e meno goleador, lo si vede spesso che si sposta sulla trequarti per smistare i palloni verso i centrocampisti o le altre punte.

Maurizio Sarri si è adattato alla rosa della Juventus

Come sottolinea il noto sito sportivo, Sarri non ha preteso che la società bianconera costruisse una rosa in base al suo gioco, ma si è adattato ai giocatori a disposizione, lavorando notevolmente e cercando di trovare le migliore soluzione per la Juventus.

Ed in questo momento i risultati gli stanno dando ragione nonostante alcune evidenti difficoltà nel gioco. La Juventus infatti è pronta a disputare la seconda parte della stagione da prima in classifica in Serie A, da qualificata agli ottavi di finale di Champions League e alle semifinali di Coppa Italia.

Segui la nostra pagina Facebook!