Uno dei protagonisti della Juventus prima in classifica in Serie A, qualificata agli ottavi di Champions League e alle semifinali di Coppa Italia è sicuramente Cristiano Ronaldo, che da dicembre sembra aver ingranato alla grande segnando a raffica. In 9 partite ha infatti realizzato ben 14 gol, collocandosi al secondo posto in classifica marcatori della Serie A (preceduto da Immobile della Lazio) con 19 gol in 19 partite. Sul portoghese si è espresso l'ex presidente del Real Madrid Ramón Calderón Ramos, che ha avuto un rapporto ottimo con il portoghese durante la sua presidente nella società spagnola.

L'ex dirigente ha confermato come Cristiano Ronaldo sia in uno stato di forma importante ed è convinto che potrà raggiungere altri importanti record con la maglia della Juventus. Ha poi aggiunto che giocatori come Cristiano Ronaldo sono impossibili da trovare non solo per le sue qualità tecniche, ma anche per la sua dedizione al lavoro, ecco perché lui è uno dei pochi casi in cui è difficile dire quando potrà smettere di essere un calciatore professionista. Ha inoltre aggiunto che è stato un errore evidente quello del Real Madrid nel cederlo, perché secondo Calderòn giocatori come Cristiano Ronaldo hanno un valore inestimabile e lo sta dimostrando anche alla Juventus.

'Quando ha segnato così tanto CR7 è stato decisivo per la Champions'

Lo stesso ex presidente del Real Madrid Calderón ha dichiarato che "Quando ha segnato così tanto CR7 è stato decisivo per le Champions League". Un ruolino di marcia importante quello del portoghese, che nel match di campionato contro la Fiorentina ha raggiunto il prestigioso record di 50 gol in 70 partite con la maglia bianconera.

Proprio sulla scelta del Real Madrid di cederlo ha aggiunto che è stato un evidente errore quello fatto dalla società spagnola, ha infatti dichiarato "è stato un errore storico lasciarlo andare e lo stiamo pagando a caro prezzo". Ha poi aggiunto che la Juventus ha molti giocatori forti e il portoghese potrà aiutare la squadra a raggiungere il prestigioso trofeo da anni atteso, la Champions League.

L'ex dirigente del Real Madrid ha dichiarato che ha avuto modo di parlare con Cristiano Ronaldo che gli ha confermato di essere davvero felice a Torino, soddisfatto anche dell'affetto che quotidianamente gli dimostrano i sostenitori della Juventus.

Calderón sulla punta bianconera Gonzalo Higuain

Lo stesso Calderón si è voluto soffermare anche su Gonzalo Higuain, che lo portò al Real Madrid all'età di 18 anni. Ha infatti dichiarato di essere molto legato alla punta argentina attualmente alla Juventus, sottolineando che fu decisivo nella vittoria di due scudetti consecutivi del Real Madrid. Ha poi confermato "Per Cristiano è importante avere al suo fianco giocatori come Gonzalo che, con il suo lavoro e la sua assistenza, contribuiscono a creare molte opportunità verso la porta avversaria".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!