L'annunciato accordo tra Juventus e parco giocatori relativo ad un taglio degli stipendi ha fatto il giro dei media nazionali ed internazionali. Se da una parte prevale un senso di grande soddisfazione - la Juventus perderà oltre 100 mln di euro qualora la stagione non dovesse ripartire e grazie al taglio risparmierà circa 90 mln di euro - per una vicenda che si spera possa essere presa ad esempio anche da altri calciatori di Serie A, dall'altra in molti hanno forse esagerato con gli elogi ai calciatori, comunque destinatari di cifre faraoniche nonostante il taglio. E' il caso di CR7, cui il giornalista Toni Damascelli ha destinato un elogio con toni molto forti ('CR7 diventa il Re Mida che scende tra la gente e ammette la sua normalità').

A risultare particolarmente colpito da queste parole il noto giornalista sportivo Carlo Alvino, che ha ironicamente dichiarato su Twitter: "Fermate il mondo, voglio scendere".

'Fermate il mondo... voglio scendere'

Evidente l'ironia del giornalista Alvino, che con il suo post su Twitter sembrerebbe voler rimarcare il fatto che definire 'Re Mida' Cristiano Ronaldo è forse eccessivo. Anche perché 10 milioni di euro per il portoghese rappresentano una cifra abbordabile, considerando i guadagni annuali che il giocatore percepisce, non solo derivanti dal calcio (CR7 prende 30 mln l'anno dalla Juventus percependo però una cifra ancora più alta grazie ai post Instagram per non parlare degli sponsor). Alvino non è il solo a essersi schierato contro chi ha voluto eccessivamente osannare il gesto dei giocatori bianconeri.

A fargli eco infatti anche Maurizio Pistocchi che ha commentato il pezzo di Damascelli con la criptica frase "la strana etica".

Anche Pistocchi ha lanciato una frecciatina alla Juventus e a Cristiano Ronaldo

Il post di Pistocchi appare come un evidente riferimento al fatto che il presidente della Juventus Andrea Agnelli potrebbe non accettare uno scudetto a tavolino.

Di contro però, sempre secondo il pensiero più volte espresso da Pistocchi, continua a sbandierare i due scudetti vinti nel 2004-2005 e 2005-2006 poi revocati dalla giustizia sportiva con la sentenza Calciopoli. Per l'ex giornalista Mediaset data una condotta del genere non si potrà mai parlare di una reale etica da parte della Juventus.

Altro bersaglio di Pistocchi è stato Cristiano Ronaldo. Nel tweet condiviso ieri infatti, oltre ad aver messo in evidenza l'articolo di Damascelli, l'ex giornalista di Mediaset ha postato anche un'immagine di Cristiano Ronaldo in cui viene descritto uno dei suoi ultimi acquisti, un auto da 9 milioni di euro. Pistocchi sembra voler sottolineare, proprio come Alvino, che 10 milioni di taglio di stipendio per il portoghese rappresentano una somma più che abbordabile.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!