Nei giorni scorsi, Gonzalo Higuain ha lasciato l'Italia per volare in Argentina. Il Pipita, ovviamente, ha informato la Juventus che aveva in programma di tornare in patria visto che la sua mamma non sta bene. Higuain, come tutti i suoi compagni, era in isolamento volontario ma ha lasciato il nostro paese solo dopo essersi sottoposto al tampone per il Coronavirus. L'attaccante della Juventus è risultato negativo ai test e così con un volo privato ha lasciato Torino per correre dalla madre che è in Argentina.

Adesso, però, il Pipita dovrà rispettare le norme vigenti nel suo paese. Infatti, in Argentina è stato disposto un decreto che prevede un periodo di quarantena per chi rientra dai paesi a rischio. Dunque, visto che l’Italia è una delle nazioni più colpite dall’epidemia di Coronavirus, Higuain dovrà stare in isolamento preventivo e obbligatorio.

Tante polemiche sulla partenza di Higuain

Il viaggio in Argentina di Gonzalo Higuain ha scatenato diverse polemiche e in molti hanno criticato l'attaccante della Juventus.

In realtà, il Pipita ha lasciato Torino per un motivo molto serio. Infatti, sua mamma non sta bene e lui ha voluto correre in patria per starle vicino. Inoltre, la Juventus era a conoscenza del viaggio di Higuain. Il giornalista di TNT Sport, Hernan Castillo, tramite Twitter, ha spiegato che il Pipita prima di lasciare Torino si è sottoposto per ben due volte al tampone per il Covid - 19 e in entrambi i casi l'esito è stato negativo.

Inoltre, il cronista ha sottolineato che le condizioni di salute della mamma del bomber argentino sono gravi: "Da quello che circola la mamma è in condizioni molto gravi", ha scritto Hernan Castillo che poi ha aggiunto che la madre del Pipita non ha una semplice influenza ma si tratta di una situazione di salute molto seria.

Higuain è partito sapendo di non essere contagioso

Gonzalo Higuain ha lasciato l'Italia sapendo che non avrebbe messo in pericolo nessuno.

Infatti, il Pipita era in isolamento volontario dopo che Daniele Rugani è risultato positivo al Corinavirus. Higuain non ha contratto il virus e quindi non era in quarantena, ma responsabilmente aveva scelto di rimanere a casa visto che era entrato in contatto con una persona che aveva il Covid - 19. Perciò Higuain ha scelto di tornare in Argentina solo quando ha saputo con certezza di non aver contratto il Coronavirus.

Higuain non è il solo ad aver lasciato Torino

Il viaggio in Argentina di Gonzalo Higuain ha destato molte polemiche visto il momento che sta vivendo il nostro paese, ma il Pipita non è partito per un viaggio di piacere.

Infatti, il bomber argentino è tornato in patria per stare vicino alla mamma che non sta bene. Higuain, però, non è l'unico calciatore della Juventus ad aver lasciato l'Italia. Infatti, anche Miralem Pjanic e Sami Khedira, una volta risultati negativi al tampone per il Coronavirus, hanno raggiunto le loro famiglie. Il numero 5 juventino è volato in Lussemburgo, mentre il centrocampista tedesco è tornato in Germania. Sia Pjanic che Khedira hanno lasciato Torino per motivi familiari.

Segui la nostra pagina Facebook!