In questi giorni di pausa forzata dal calcio giocato, l'argomento principale rimane il Calciomercato. Secondo la maggior parte degli addetti ai lavori, la crisi sanitaria ed economica che sta riguardando l'Italia potrebbe ripercuotersi anche sui possibili investimenti durante il mercato estivo. Probabile quindi che possano svilupparsi diversi scambi di mercato. Uno di quelli più possibili potrebbe essere quello fra il centrocampista bosniaco della Juventus Miralem Pjanic e la punta argentina Mauro Icardi, attualmente al Paris Saint Germain.

Quest'ultimo è in prestito con diritto di riscatto a 70 milioni di euro dall'Inter. Secondo le ultime indiscrezioni di mercato la società francese non sarebbe interessata a riscattarlo. Non è escluso però che lo possa fare strutturando una trattativa di scambio con la Juventus per Pjanic.

Una trattativa che trova il consenso dell'ex portiere bianconero degli anni '80 Stefano Tacconi. In un'intervista a 'Tuttosport' l'ex giocatore della Juventus ha espresso parere favorevole sull'eventuale scambio anche se bisognerà vedere quanto il Paris Saint Germain pretenderà come offerta cash aggiuntiva.

D'altronde, come sottolinea Tacconi, Mauro Icardi è tre anni più giovane di Miralem Pjanic e potrebbe costare di più del regista della Juventus.

Tacconi su scambio Pjanic-Icardi: 'Sarebbe goduria togliere la punta all'Inter'

Stefano Tacconi a 'Tuttosport' si è detto favorevole allo scambio Pjanic-Icardi fra Juventus e Paris Saint Germain. Ha poi dichiarato "Sarebbe una goduria togliere la punta argentina all'Inter".

Come è noto infatti Icardi è ancora di proprietà dell'Inter, ma il Paris Saint Germain ha un diritto di riscatto che può esercitare a fine stagione. L'eventuale riscatto del Psg converrebbe anche alla Juventus, dal momento che la società bianconera potrebbe trattare direttamente con una società 'amica' come quella francese. Stefano Tacconi ha espresso il suo parere su un eventuale ritorno di Paul Pogba a Torino.

L'ex portiere ha dichiarato: "Le minestre riscaldate non mi sono mai piaciute".

La clausola inserita da Marotta sul contratto di Icardi

L'amministratore delegato dell'Inter Giuseppe Marotta la scorsa estate avrebbe inserito nel contratto rinnovato fra Icardi e società una clausola che non favorisce la Juventus. Quest'ultima dovrebbe pagare una somma aggiuntiva di 15 milioni di euro rispetto alla valutazione attuale di mercato dell'argentino. Questo significa che l'eventuale acquisto di Icardi dall'Inter costerebbe alla Juventus almeno 85 milioni di euro. Sarebbe meglio invece imbastire un'eventuale trattativa di scambio con il Paris Saint Germain con Icardi a Torino e Pjanic a Parigi.

Tutto dipenderà però dalla volontà di Sarri di accettare l'eventuale cessione del regista bosniaco. Si parla tuttavia già di un possibile sostituto di Pjanic: piace Jorginho del Chelsea, valorizzato proprio dal tecnico toscano al Napoli e nella società inglese.

Segui la nostra pagina Facebook!