La decisione era nell'aria e dopo il comunicato del presidente del Consiglio Giuseppe Conte di lunedì 9 marzo, la FIGC ha ufficializzato la sospensione del campionato di Serie A almeno fino al 3 aprile. Molto dipenderà dall'evoluzione del contagio e da come l'Italia riuscirà ad affrontare l'epidemia che sta riguardando oramai tutta la nazione. Quello che è certo, è che sono diverse le possibilità promosse durante il consiglio straordinario, fra queste anche quella di far disputare play off e play out per consegnare lo scudetto e decretare le retrocessioni.

In merito alla sospensione del campionato si è già espresso il tecnico della Juventus Maurizio Sarri.

Nel post Juventus-Inter, l'allenatore toscano ha infatti dichiarato: "Mi sono chiesto se è giusto togliere due ore di svago e divertimento alle persone", mostrando quindi dei dubbi sulla decisione (poi maturata) di sospendere il campionato. Lo stesso tecnico della Juventus si è soffermato ovviamente anche sul match che ha sancito la vittoria della Juventus per 2 a 0 contro l'Inter. Una partita giocata molto bene dai bianconeri e che ha mostrato una Juventus motivata e vogliosa di portare a suo favore il risultato.

'Dybala quando entra a partita in corso è devastante'

Maurizio Sarri ha parlato della partita, sottolineando come i primi venti minuti giocati nel primo tempo siano stati di livello importante. Il tecnico toscano ha voluto elogiare anche Paulo Dybala, autore del secondo gol della Juventus che ha chiuso la partita.

"Dybala quando entra a partita in corso è devastante". Come è noto infatti Sarri ha schierato dal primo minuto Douglas Costa nel tridente offensivo, dando fiducia a Gonzalo Higuain come punta centrale schierato accanto all'inamovibile Cristiano Ronaldo. Panchina per Paulo Dybala, che però è stato inserito a mezzora dalla fine; il gol dell'argentino è stato definito un autentico capolavoro dagli addetti ai lavori.

Il tecnico toscano ha poi parlato anche delle scelte tecniche: "Siamo andati a scegliere quei giocatori che in questo momento negli allenamenti ci mostrano un livello nervoso ed energetico alto".

'Mi spaventano molto i tuttologi'

Il tecnico bianconero ha poi aggiunto che fra venti giorni è probabile che le cose cambino e che altri giocatori saranno più in forma rispetto a quelli schierati contro l'Inter.

Di certo, come sottolineato da Sarri, gli uomini scelti per il match contro la compagine interista sono tutti giocatori apparsi nella miglior condizione psico-fisica. Maurizio si è poi soffermato anche sull'argomento del momento, ovvero l'emergenza virus, sottolineando come sia soprattutto spaventato da tanti tuttologi che si esprimono oggi a livello mediatico.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!