Daniele Rugani è stato il primo calciatore della Juventus a risultare positivo a Coronavirus. Il numero 24 bianconero, fin da subito, è stato messo in isolamento presso il JHotel ed è stato allontanato dai suoi famigliari. La sua compagna Michela Peraico, però, ha contratto il virus e anche lei si trova in quarantena. La donna, da alcune settimane, sta raccontando la sua battaglia contro il Covid - 19 visto che è anche in dolce attesa. Michela Persico fortunatamente non ha accusato sintomi gravi ed è sempre rimasta a casa. La compagna di Rugani, però, è ancora positiva al virus nonostante siano passati 20 giorni da quando ha scoperto di aver contratto il Coronavirus.

A rivelarlo è stata la stessa Michela Persico che nella serata di ieri domenica 5 aprile è intervenuta a "Live non è la D'Urso".

Parla la fidanzata del difensore della Juventus

Ieri, Michela Persico è intervenuta in collegamento nella trasmissione a "Live non è la D'Urso" e ha raccontato come procede la sua battaglia contro il Coronavirus: "Sono passati i 20 giorni entro i quali è stimata la guarigione per chi prende il Covid-19 in forma leggera", ha spiegato la fidanzata di Rugani a Barbara D'Urso. La compagna del calciatore della Juventus, però, ha anche spiegato di essere ancora positiva al Coronavirus. Dunque, Michela Persico dovrà restare ancora in isolamento e per questo non potrà ancora ricongiungersi con il suo fidanzato.

Inoltre, la compagna di Rugani è in dolce attesa e ha spiegato di aver contattato una clinica per poter fare degli esami. La struttura, però, le ha risposto che non fa controlli a domicilio: "ma visto che sono una mamma giovane mi hanno detto che sono meno a rischio quindi tutto sommato sono tranquilla", ha spiegato Michela Persico.

Molti giocatori della Juventus sono a Torino

Daniele Rugani, in questi giorni, è sempre al JHotel ed è in attesa di sapere quando potrà tornare a casa. In questo periodo, però, anche i suoi compagni di squadra della Juventus sono presso le loro abitazioni proprio perché stanno rispettando le direttive del governo in merito all'emergenza legata al Coronavirus.

I calciatori che hanno scelto di restare a Torino sono molti. Infatti, Buffon, De Sciglio, Bonucci, De Ligt, Ramsey, Cuadrado, Bernardeschi, Dybala, Demiral, Bentancur e Pinsoglio hanno deciso di rimanere nel capoluogo piemontese. Gli altri invece, sono tutti all'estero. Infatti, Pjanic, Khedira, Higuain, Douglas Costa, Alex Sandro, Danilo, Rabiot e Szczesny hanno raggiunto le rispettive famiglie che sono lontane dall'Italia. Tutti questi giocatori quando torneranno a Torino dovranno stare in isolamento per altri 14 giorni come prevede il decreto del governo per chi rientra dall'estero. Tra i giocatori lontani dall’Italia, c’è anche Cristiano Ronaldo. Infatti, CR7 era già a Madeira quando Rugani risultò positivo al Coronavirus perciò dovette rimanere in patria in isolamento volontario.

Ronaldo, adesso, è in attesa di sapere quando potrà tornare a Torino.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Barbara D'Urso
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!