Una delle cessioni più discusse dello scorso Calciomercato invernale è quella di Emre Can, passato dalla Juventus al Borussia Dortmund in prestito con diritto di riscatto. Tale diritto è stato esercitato in maniera quasi immediata dalla società tedesca, che ha versato nelle casse bianconere circa 30 milioni per il suo cartellino. Il centrocampista è tornato a parlare della propria cessione in un'intervista al giornale tedesco 'Bild'. Ha infatti dichiarato: "Sono venuto a Dortmund perché voglio vincere il titolo e non consolidare il secondo posto alle spalle del Bayern Monaco". Ha poi voluto elogiare l'ambiente sottolineando come sia simile a quello che ha vissuto al Liverpool, aggiungendo: "Non a caso le due tifoserie amano Jurgen Klopp".

L'allenatore tedesco, prima di trasferirsi nella società inglese, aveva allenato proprio il Borussia Dortmund vincendo diversi trofei. Emre Can ha poi rivelato il sogno del Dortmund: 'Vogliamo vincere la Champions League". Il centrocampista tedesco inoltre si è poi soffermato anche su un suo ex compagno alla Juventus, Cristiano Ronaldo.

'Se perde una partita in allenamento Cristiano Ronaldo è di cattivo umore, è un trascinatore'

Il centrocampista tedesco Emre Can, nell'intervista al giornale 'Bild', ha voluto parlare anche della sua esperienza in bianconero. In particolar modo ha menzionato il suo ex compagno di squadra Cristiano Ronaldo. Il centrocampista del Borussia Dortmund ha dichiarato: "Ho visto come vive la sua mentalità vincente".

Ha poi raccontato un particolare aneddoto degli allenamenti del portoghese, dichiarando: "Se perde una partitella in allenamento è di cattivo umore, se la vince invece la festeggia facendola pesare agli 'avversari'". Infine ha chiuso l'argomento aggiungendo: "Cristiano Ronaldo è un trascinatore".

Emre Can e il suo addio alla Juventus

Emre Can ha lasciato la Juventus a gennaio 2020. Il centrocampista tedesco ha più volte raccontato che la scelta di lasciare Torino è scaturita dalla poca considerazione che il tecnico bianconero Maurizio Sarri aveva nei suoi confronti. Il toscano infatti, dopo aver escluso il tedesco dalla lista Champions League a settembre 2019, ha dato pochissimo spazio al giocatore anche in campionato.

In particolare mister Sarri, come più volte dichiarato in alcune conferenze stampa, non vede Emre Can come regista davanti alla difesa. Allo stesso tempo nel ruolo di mezzala, invece, predilige centrocampisti che abbiano abilità negli inserimenti, caratteristica tecnica che non appartiene ad Emre Can. Per tali motivi il mediano tedesco è stato impiegato poco ed è poi stato ceduto nel mercato di gennaio.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!