L'Inter cercherà di rinforzare soprattutto gli esterni nella prossima sessione di calciomercato. In questa stagione i nerazzurri hanno mostrato qualche carenza di troppo in quel reparto e non è un caso che gli unici sicuri di restare siano Antonio Candreva e Ashley Young, arrivato a gennaio e che ha prolungato il proprio contratto fino a giugno 2021. Il tecnico Antonio Conte punta molto su quel reparto e per questo cerca elementi che possano garantire gol e assist, caratteristica mancata quest'anno. Basti pensare che Candreva è quello che ha segnato di più con due marcature.

Per questo motivo il club nerazzurro avrebbe individuato il rinforzo ideale da regalare all'allenatore salentino: si tratta di Robin Gosens.

L'Inter vuole Gosens

L'Inter avrebbe individuato in Robin Gosens il rinforzo ideale da regalare al proprio allenatore, Antonio Conte, per rinforzare il reparto degli esterni. Il laterale tedesco è esploso in questa stagione con la maglia dell'Atalanta, dimostrando anche in campo europeo di non sentire la pressione, visto che in Champions League ha detto la sua, realizzando anche una rete nelle sue sette apparizioni stagionali. Ma è in campionato che il classe 1994 ha numeri importanti, con ben sette reti e sei assist collezionati in 23 presenze. Sono proprio questi i numeri che avrebbero convinto l'Inter a puntare su di lui per cercare quel salto di qualità che manca da molti anni nonostante i tanti investimenti (su tutti quelli fatti per Dalbert e Valentino Lazaro).

L'Atalanta gongola sulle prestazioni dell'esterno tedesco, visto che spera si scateni un'asta per accaparrarsi le sue prestazioni. L'Inter, però, è avanti e potrebbe trarre vantaggio anche dai rapporti che ci sono anche a livello commerciale tra Suning e la famiglia Percassi.

La possibile trattativa

Inter e Atalanta stanno discutendo del possibile trasferimento di Robin Gosens.

I bergamaschi, pur dicendosi disposti a trattare la cessione del laterale tedesco, non faranno sconti. Per questo motivo la Dea avrebbe fatto sapere che non accetterà proposte inferiori ai 30 milioni di euro, cifra comunque abbordabile nel mercato di oggi, soprattutto in rapporto ai numeri mostrati dal giocatore quest'anno.

Ausilio e Marotta, comunque, proveranno ad abbassare l'esborso economico con l'inserimento di una contropartita tecnica. In questo senso, si parla di Roberto Gagliardini, il quale con l'eventuale arrivo di Tonali a Milano vedrebbe ulteriormente restringersi gli spazi, e Sebastiano Esposito. Il giovane attaccante piace molto a Gasperini e, in caso di mancato rinnovo di contratto, la cessione diventerebbe inevitabile. Oltre all'inserimento di uno dei due giocatori, comunque, sarà necessario un conguaglio economico da almeno 10-15 milioni di euro.