L'Inter e Antonio Conte hanno cominciato a programmare la prossima stagione, per cercare di ridurre definitivamente il gap dalla Juventus. Nonostante i sei punti di distacco in classifica, infatti, i nerazzurri non sembrano convinti di poter soffiare lo scudetto ai bianconeri, che sulla carta hanno sicuramente un calendario più agevole. Nonostante i rumors di settimana scorsa, dunque, il tecnico salentino dovrebbe essere ancora sulla panchina nerazzurra anche il prossimo anno e la dimostrazione lampante è l'acquisto di Achraf Hakimi, colpo fortemente voluto da lui e arrivato dal Real Madrid per 40 milioni di euro più cinque milioni di bonus.

Non finisce qui, visto che l'ex allenatore del Chelsea avrebbe indicato almeno altri tre colpi per il salto di qualità. Uno di questi sarebbe N'Golo Kanté, che volle fortemente a Londra e con il quale ha conquistato una Premier League e una Fa Cup.

Conte chiede Kanté

Una delle principali richieste di Antonio Conte ai dirigenti dell'Inter riguarda il centrocampo. Il tecnico nerazzurro avrebbe posto in cima alla lista dei rinforzi N'Golo Kanté. Il centrocampista francese abbina qualità e quantità in mezzo al campo, oltre ad una grande esperienza internazionale, visto che il giocatore ha anche vinto un Mondiale da protagonista nell'estate del 2018. Il Chelsea non sembra ritenerlo incedibile, anche alla luce di un rendimento al di sotto delle aspettative tenuto quest'anno, condizionato anche da qualche problema fisico di troppo.

La valutazione del classe 1991 resta importante, dato che i blues non accetteranno proposte inferiori ai 60 milioni di euro.

Conte, dunque, sembrerebbe aver riposto la richiesta che portava a Arturo Vidal, con Marotta che sarebbe restio a fare un investimento sul centrocampista cileno, che ha anche un ingaggio molto importante, non essendo più giovanissimo.

Le altre due richieste

N'Golo Kanté non sarebbe l'unica richiesta di Antonio Conte all'Inter tra i giocatori che militano al Chelsea. Il tecnico nerazzurro, infatti, avrebbe chiesto anche Olivier Giroud, vicino al club meneghino già a gennaio. Il centravanti francese ha una valutazione contenuta, intorno ai cinque milioni di euro, e rappresenta la prima alternativa a Edin Dzeko, altro pallino dell'allenatore salentino.

Tra le fila dei Blues, poi, piace molto Emerson Palmieri e per il laterale italiano la trattativa sembra molto ben avviata. Ci sarebbe l'intesa sulla valutazione, tra i 20 e i 25 milioni di euro, ma resta da trovare quella sulla formula del trasferimento. L'Inter, infatti, vorrebbe il prestito con diritto o obbligo di riscatto, mentre il club di Roman Abramovich vuole una cessione a titolo definitivo visto che con i 90 milioni di euro incassati eventualmente da queste tre cessioni potrebbe chiudere l'acquisto dell'obiettivo principale: Havertz del Bayer Leverkusen.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!