Il nome che continua a rimbalzare sul taccuino di Igli Tare, ds della Lazio, è quello di Franco Vazquez. Il trequartista naturalizzato italiano, con un passato al Palermo in Serie A, è coperto nel Siviglia da Suso, Ocampos ed En Nesry e vuole adesso più spazio. Così, ad un anno di distanza dal primo sondaggio biancoceleste, potrebbe tornare ad essere caldo l'asse Siviglia-Roma che ha già portato nella capitale Luis Alberto (canterano), Immobile e Correa.

Il punto sulla trattativa

Il trequartista argentino, naturalizzato italiano, è in uscita, non è più al centro del progetto Lopetegui, nonostante una stagione, l'ultima, non proprio da buttare: 6 gol in 42 presenze tra campionato e coppe.

E' ancora, quindi, un giocatore affidabile e pronto a calcare certi palcoscenici. La Lazio gli ridarebbe l'opportunità di giocare in Champions e Vazquez, dal canto suo, ha le caratteristiche che Simone Inzaghi va cercando. Il mister piacentino, infatti, sfumato David Silva, avrebbe richiesto un calciatore che possa fare la spola tra centrocampo ed attacco, che svolga, insomma, il percorso evolutivo tecnico e tattico compiuto da Luis Alberto.

Alla attuale rosa laziale, secondo tecnico e staff, manca, infatti, qualcuno che sia in grado di saltare l'uomo e creare superiorità numerica che si alterni con Correa alle spalle di Ciro Immobile. Il profilo di Vazquez va, quindi, monitorato con assoluta attenzione perchè riunisce attitudine a giocare grandi partite a livello internazionale, le qualità tecnico - tattiche ricercate dalla Lazio e la voglia di rimettersi in gioco.

L'asse tra Lazio e Siviglia è così tornato caldo. Simone Inzaghi ha espresso in conferenza stampa la necessità che il mercato in entrata si chiuda il prima possibile. El Mudo durante il lockdown si era dichiarato disponibile ed onorato della possibilità di giocare con l'aquila sul petto e di tornare a condividere lo spogliatoio con Joaquin Correa (i due sono molto amici ndr).

Le prerogative per un nuovo arrivo ci sono tutte.

Adam Hlozek: un colpo alla Tare

L'attaccante ceco classe 2002 Adam Hlozek ha chiuso l'ultima stagione allo Sparta Praga con 4 gol e 8 assist in 29 presenze. La Juventus, tramite Pavel Nedved, si è mossa sul giocatore già da tempo ricevendo solo risposte negative.

La volontà del ragazzo è quella di non rischiare di bruciarsi in un palcoscenico così importante. Ecco, quindi, che Igli Tare ha fiutato l'affare. La Lazio negli ultimi giorni ci sta provando seriamente, con il ds al lavoro, prima che tornasse di moda il nome di Vazquez per comprendere la fattibilità dell'affare. Il talentino ceco ha un contratto in scadenza nel 2022 e lo Sparta vuole incassare dalla sua cessione una cifra tra i 15 ed i 20 milioni. La Lazio rimane alla finestra ma non ha ancora presentato offerte ufficiali. La trequarti, dopo Silva, sembra vivere del duello Vazquez-Hlozek: il tempo stringe ed Inzaghi ha bisogno del vice-Correa.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina S.S. Lazio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!