Il capitano della Juventus e della Nazionale italiana Giorgio Chiellini prima di Italia-Olanda di Nations League (finita 1-1) ha parlato ai microfoni dell'emittente olandese Nos.nl. Tanti gli argomenti affrontati dal centrale, in particolar modo Chiellini si è soffermato sulla qualità della rosa della Nazionale olandese. Per Chiellini il giocatore migliore dell'Olanda è Memphis Depay anche se ci sono altri giocatori importanti come Van Dijk, Wijnaldum e De Jong. Chiellini ha poi parlato del suo compagno di squadra de Ligt.

Giorgio Chiellini su de Ligt

Giorgio Chiellini ha avuto modo di soffermarsi nell'intervista a Nos.nl anche sul suo compagno di squadra alla Juventus de Ligt.

Il classe 1999 è in fase di recupero dopo l'intervento alla spalla subito ad agosto e potrebbe rientrare i primi di novembre, probabilmente nel match contro la Lazio. Su de Ligt il capitano della Juventus ha dichiarato: "Nei prossimi anni potrebbe diventare il migliore al mondo". Il difensore ha poi aggiunto che sta cercando di aiutarlo il più possibile ma che è maturo e dimostra più degli anni che ha.

Giorgio Chiellini sulla difesa dell'Olanda

Il capitano della Juventus si è soffermato anche sui suoi colleghi dell'Olanda, elogiando non solo de Ligt ma anche Van Dijk e De Vrij. Sul difensore dell'Inter ha dichiarato: "L'anno scorso ha giocato una grande stagione e con Conte forse ha trovato l'allenatore giusto per compiere il definitivo salto di qualità".

Il difensore ha poi ribadito che la difesa olandese è una delle migliori a livello europeo.

Il match Italia-Olanda di Nations League

Giorgio Chiellini prima del match aveva parlato dell'importanza per l'Italia di vincere la sfida contro l'Olanda. L'1-1 rimanda però il discorso primo posto per gli azzurri a novembre, quando la Nazionale italiana sarà impegnata con Bosnia (fuori casa) e Polonia (in casa).

In questo momento al primo posto del girone troviamo si trova la Polonia a 7 punti mentre l'Italia è a 6 con una vittoria e tre pareggi. Segue l'Olanda a 5 punti. Considerando che la Bosnia ormai sembra fuori dai giochi (è a 2 punti in classifica), la vera sfida potrebbe essere proprio contro la Polonia, che l'Italia affronterà il 15 novembre.

Tre giorni dopo invece la Nazionale guidata dal commissario tecnico Roberto Mancini sarà impegnata in trasferta contro la Bosnia di Edin Dzeko e dell'ex Juventus Miralem Pjanic.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!