Quello di Marcelo Brozovic non è stato sicuramente il miglior inizio di stagione con la maglia dell'Inter, almeno rispetto all'anno scorso, quando spesso era stato il migliore in campo, andando anche a segno nel derby contro il Milan. Quest'anno, invece, il centrocampista croato non ha convinto a pieno, fornendo spesso prestazioni ai limiti della sufficienza. Già questa estate era stato spesso al centro di rumors di mercato e la cosa potrebbe ripetersi tra qualche mese, nella sessione invernale di calciomercato di gennaio. Il giocatore, infatti, sarebbe finito nel mirino dell'Atletico Madrid.

Atletico Madrid su Brozovic

Uno dei giocatori che potrebbe lasciare l'Inter nella prossima sessione di calciomercato, a gennaio, è Marcelo Brozovic. Il centrocampista croato non sembra essere più intoccabile per il tecnico nerazzurro, Antonio Conte. L'allenatore, infatti, ha vasta scelta ora in mezzo al campo, soprattutto dopo l'acquisto di Arturo Vidal e il ritorno alla base di Radja Nainggolan dopo il prestito al Cagliari dello scorso anno.

Le cose, dunque, sembrano cambiate rispetto alla scorsa stagione, quando "Epic Brozo" era stato praticamente sempre utilizzato dallo stesso Conte quando lo aveva avuto a disposizione. Trentadue le presenze complessive nello scorso campionato, mettendo a segno tre reti e collezionando ben nove assist.

Le prestazioni offerte dal classe 1992 quando è stato chiamato in causa, inoltre, non sono state delle migliori e proprio per questo il club nerazzurro starebbe prendendo in considerazione una sua cessione. Su di lui avrebbe messo gli occhi l'Atletico Madrid, in cerca di un centrocampista che possa abbinare qualità e quantità in mezzo al campo.

Il tecnico dei Colchoneros, Diego Simeone, è un suo estimatore e già questa estate aveva provato ad accaparrarsi le sue prestazioni, non riuscendo a trovare un'intesa con il club meneghino.

La possibile richiesta dell'Inter

L'Inter non riterrebbe Marcelo Brozovic incedibile, ma avrebbe già fatto sapere ai club interessati, su tutti l'Atletico Madrid, che non accetterà proposte di prestito secco o con diritto di riscatto.

I nerazzurri, infatti, si siederanno al tavolo delle trattative solo per proposte a titolo definitivo. La formula del prestito sarà presa in considerazione solamente con l'obbligo di riscatto. Il centrocampista croato ha una clausola rescissoria da 60 milioni di euro ma difficilmente questa sarà presa in considerazione, soprattutto dopo la crisi che ha colpito il calcio mondiale negli ultimi mesi. Stando a quanto riportato da Fichajes.net, alla luce del contratto in scadenza a giugno 2022, l'Inter parte da una valutazione di 40 milioni ma potrebbe abbassare le proprie pretese anche a 30 milioni di euro. Non è escluso l'inserimento di contropartite tecniche, con Stefan Savic che potrebbe interessare ai nerazzurri per completare il reparto arretrato e che non sembra essere più intoccabile per Simeone.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!