Marc-André Ter Stegen in questi giorni è impegnato sul campo per cercare di recuperare dall'infortunio che lo sta costringendo a restare ai box da agosto, con l'obiettivo di essere titolare il 24 ottobre quando potrà tornare a difendere la porta del Barcellona contro il Real Madrid. Allo stesso tempo, però, il portiere tedesco ha dato mandato ai suoi procuratori di trattare il rinnovo di contratto con la società catalana, in scadenza nel giugno del 2022. Nonostante la volontà del giocatore di restare in Catalogna, finora le parti starebbero ancora discutendo i termini dell'eventuale nuovo accordo, anche perché sembra che l'estremo difensore 28enne abbia chiesto uno stipendio di circa 18 milioni di euro netti all'anno.

Secondo il quotidiano catalano Mundo Deportivo, ci sarebbero alcune società che starebbero monitorando con attenzione l'evoluzione dei colloqui tra l'entourage di Ter Stegen e i vertici del Barça. Juventus e Chelsea avrebbero infatti già manifestato il loro interesse per il portiere della squadra catalana e sarebbero pronte a sfidarsi per acquistarne il cartellino in caso di mancata intesa sul nuovo contratto. Oltre a bianconeri e Blues, sembra che anche l'Inter sia pronta a inserirsi in una ipotetica corsa all'ex Borussia Monchengladbach.

In particolare, i tre club che avrebbero messo nel mirino l'estremo difensore del Barcellona avrebbero chiesto ai manager di temporeggiare fino alla prossima stagione nelle trattative per il rinnovo contrattuale.

In questo modo, infatti, con il proprio tesserato ancora in scadenza nel 2022, la società catalana potrebbe essere costretta a cederlo per evitare di perderlo a parametro zero l'anno seguente. Una circostanza che potrebbe far comodo all'Inter che avrebbe l'opportunità di avviare una trattativa per portare a Milano il talentuoso portiere tedesco che così andrebbe a raccogliere l'impegnativa eredità di Handanovic (che nel luglio del 2021 compirà 37 anni).

Ter Stegen vuole restare al Barcellona ma il rinnovo non è ancora arrivato

In questa fase è ancora presto per dire se Ter Stegen diventerà o meno un obiettivo di mercato di Inter, Juventus e Chelsea. L'intenzione del calciatore è quella di continuare ad essere protagonista al Camp Nou, e per questo motivo già da diversi mesi avrebbe dato mandato ai suoi agenti di trovare una nuova intesa con il Barcellona.

Secondo la testata madrilena Marca, le operazioni si sarebbero arenate a causa dell'emergenza coronavirus scattata a marzo, per riprendere poi in estate.

Il problema principale sarebbe legato alle pretese economiche del giocatore che avrebbe chiesto un sostanzioso aumento dell'ingaggio fino a 18 milioni di euro a stagione. Questa somma avrebbe un po' raffreddato il Barça che, soprattutto in questo periodo di difficoltà finanziarie causate dalla pandemia di Covid-19, non sarebbe disposto a firmare a queste condizioni. Si starebbe comunque lavorando ad una soluzione di compromesso.

I vertici del club catalano vorrebbero convincere Ter Stegen a incassare uno stipendio leggermente più basso nei primi anni, salvo poi andare incontro ad un incremento graduale nelle stagioni successive che gli consentirebbe di rientrare dei mancati introiti iniziali.

In questo modo il Barça eviterebbe di dover pagare un ingaggio oneroso fin da subito, e il portiere tedesco non perderebbe nulla grazie alla compensazione che gli verrebbe garantita negli anni a seguire.

Il Barcellona sarebbe dunque piuttosto tranquillo di poter prolungare il contratto di Ter Stegen fino al 2025. Tuttavia, i radar di Inter, Juventus e Chelsea sarebbero sempre puntati sulla Catalogna, poiché fino a quando non arriverà il rinnovo ufficiale potrebbe sempre aprirsi una piccola crepa tra le parti nella quale infilarsi per provare ad acquistare il titolato estremo difensore.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!