La Juventus vista contro il Ferencvaros non è piaciuta ad Andrea Pirlo. Le parole del tecnico bianconero nel post partita a Sky Sport confermano il fatto che la squadra ha giocato con superficialità e soprattutto senza velocità di gioco. Proprio le trame del gioco non sono state alimentate adeguatamente da Arthur Melo, dal quale sono partite la maggior parte delle azioni della Juventus.

Il brasiliano sembra aver fatto un passo indietro rispetto al match contro il Cagliari, anche se Pirlo ne ha lodato i miglioramenti fisici. Proprio nel post partita il tecnico bianconero si è confrontato con Fabio Capello sulla prestazione del centrocampista brasiliano.

L'ex allenatore ha dapprima dichiarato di aver visto una Juventus mediocre. Ha poi aggiunto: "Arthur Melo avrà anche delle qualità tecniche ma non ha visione ampia di gioco".

Capello ha poi aggiunto che spesso il brasiliano giocava centralmente, dove c'erano tanti giocatori, non allargando il gioco sulle fasce. Parole confermate anche da Pirlo che ha sottolineato come stia lavorando con il giocatore per migliorare questa caratteristica.

Fabio Capello su Arthur Melo

Fabio Capello a Sky Sport si è soffermato sulla prestazione di Arthur Melo. Secondo quest'ultimo il brasiliano ha fatto un passo indietro rispetto alla partita del Cagliari. Inoltre sembrerebbe non avere la prerogativa di allargare il gioco, cosa che vorrebbe Pirlo dato che punta molto a creare superiorità sulle fasce.

Le difficoltà della Juventus nel match contro il Ferencvaros sono proprio legate dalla mancata capacità di creare pericolosità in avanti. I centrocampisti infatti non sono riusciti a servire le ali offensive e questa ha portato ad un gioco prevedibile. L'unica volta che la Juventus è riuscita ad allargare il gioco sulle fasce è riuscita a realizzare il gol decisivo per la vittoria.

La realizzazione di Morata è arrivata infatti grazie ad un lancio di Danilo a Cuadrado, che dalla fascia destra ha lasciato partire un cross per la punta spagnola.

Arthur Melo nella sua esperienza al Barcellona

Il centrocampista brasiliano Arthur Melo non è abituato ad un gioco che favorisce le fasce sin dai tempi della sua esperienza al Barcellona.

Il gioco dei catalani è basato soprattutto sul tiki taka, con fraseggi vicini. Il brasiliano quindi dovrà necessariamente valorizzare anche il lancio lungo se vorrà adattarsi in maniera ottimale al calcio richiesto da Andrea Pirlo. Arthur Melo proverà a rimediare alla prestazione non ideale contro il Ferencvaros già da sabato 28 novembre contro il Benevento. Il brasiliano potrebbe partire titolare nel match contro i campani e dovrebbe essere affiancato da Rabiot, ieri partito dalla panchina.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!