Ciro Immobile è uno dei migliori giocatori italiani delle ultime stagioni. La punta della Lazio, dopo aver vinto la scorsa stagione la Scarpa d'oro, anche quest'anno si sta confermando uno dei calciatori più prolifici in ambito europeo, avendo realizzato già nove gol fra campionato e Champions League. A causa della positività al coronavirus, Ciro ha saltato due partite in campionato e altre due nella massima competizione europea ed è plausibile pensare che, senza lo stop, il bottino di gol sarebbe potuto essere più cospicuo. Ad esaltare la crescita notevole della punta della Lazio è stato Alessandro Del Piero.

L'opinionista a Sky Sport ha parlato del calciatore che lui aveva conosciuto nelle giovanili della Juventus. A tal riguardo ha dichiarato: "In bianconero faceva fatica stoppare un pallone, è un ragazzo che con tanto impegno ha avuto una crescita incredibile". Lo stesso Del Piero ha poi aggiunto: "Con piacere e soddisfazione voglio sottolineare come sia diventato una punta fortissima".

La stagione di Ciro Immobile

Le parole di Alessandro Del Piero riferite alla punta della Lazio Ciro Immobile sono motivate anche dalla continuità che sta dimostrando il giocatore. Anche in questa stagione Ciro ha una media gol importante, considerando che ha raccolto fino ad ora 10 presenze fra Serie A e Champions League realizzando nove gol.

A questi bisogna aggiungere anche un assist in campionato e uno nella massima competizione europea. Grazie al suo contributo, la Lazio si sta giocando la qualificazione agli ottavi, sarà però importante non perdere nell'ultima partita del girone di Champions League contro il Brugge. La squadra di Inzaghi è invece più staccata in campionato, attualmente infatti conta 14 punti, è quindi a 9 punti dal Milan capolista.

Del Piero e Immobile insieme nella Juventus

Alex Del Piero e Ciro Immobile hanno condiviso insieme alcuni anni alla Juventus. Arrivato nelle giovanili bianconere nel 2007 dal Sorrento, la punta attualmente alla Lazio raccoglie appena tre presenze con la prima squadra della Juventus nella stagione 2008-2009 ed in quella successiva.

Il suo esordio in Serie A arriva il 14 marzo 2009, in Juventus-Bologna, in quell'occasione sostituì proprio Alessandro Del Piero.

La carriera del laziale

Cresciuto nel Sorrento, all'età di 17 anni passa nelle giovanili della Juventus. Nella società bianconera rimane fino al 2010, prima di iniziare una serie di prestiti. Prima al Siena, poi al Grosseto ed infine al Pescara, dove realizza ben 28 gol in 37 partite in Serie B. Genoa, Torino, Borussia Dortmund e Siviglia sono le società in cui ha giocato prima di diventare un riferimento della Lazio., con la quale gioca dal 2016.