Uno dei migliori attaccanti italiani di tutti i tempi è Roberto Boninsegna. Fra gli anni '60 e i '70 il centravanti nativo di Mantova segnò oltre 250 reti fra i professionisti.

Bandiera dell'Inter, "Bonimba" è cresciuto nelle giovanili nerazzurre fino al 1963, prima di tornare poi nel 1969 in prima squadra, dove rimase per sette stagioni. Mise insieme 197 presenze e 113 gol a Milano (solo in massima serie, senza contare quindi le coppe), prima del clamoroso trasferimento nel 1976 alla Juventus, dove rimase per tre stagioni.

Proprio Roberto Boninsegna, in una recente intervista a Radio Bianconera nel corso di ‘Domenica Sport’, è ritornato su quell'episodio dichiarando: "Io alla Juventus non volevo andare perché mi ritenevo una bandiera inamovibile dell’Inter".

L'ex punta ha però ringraziato Fraizzoli (ex presidente dell'Inter) per averlo ceduto alla Juventus, con la società bianconera ha infatti vinto tutto, inoltre, come ha dichiarato Boninsegna: "A lungo andare è stata una cessione positiva per me (...) In quel periodo lì la Juventus era la perfezione".

Roberto Boninsegna sul mercato della Juventus e sul big match di campionato contro l'Inter

L'ex attaccante si è soffermato anche sull'attuale settore avanzato della Juventus e dello scontro in campionato fra i bianconeri e l'Inter, previsto domenica 17 gennaio. Boninsegna ha dichiarato: "Serve un centravanti che dia un punto di riferimento e profondità alla squadra". Secondo l'ex punta la Juventus potrebbe giocare anche con due punte e con Dybala come trequartista.

In merito invece a Inter-Juventus ha sottolineato: "Io nasco interista, lo premetto. Giocavo in una parrocchia e da bambino avevo già la maglia dell’Inter". Ha poi sottolineato che da piccolo andava spesso a San Siro a vedere la partita.

"Bonimba" ha poi definito il match come una "classicissima", aggiungendo che a volte capita di tifare la squadra che è più indietro così c'è più possibilità di vedere il rush finale fra Inter e Juventus.

Quest'anno però è diverso, perché anche il Milan è in lotta per il campionato.

La carriera di Boninsegna

Oltre ad aver militato nell'Inter e nella Juventus, Roberto Boninsegna ha giocato anche con altre società. Ha iniziato con il Prato, per poi giocare con Potenza, nel Varese e nel Cagliari. Nel 1967 ha avuto anche un'esperienza professionale negli Usa, nell'United Soccer Association, mettendo insieme nove partite e undici gol con i Chicago Mustangs.

Dopo gli anni con Inter e Juventus, ha chiuso la carriera prima con il Verona e poi con la Viadanese.

Vanta anche una discreta esperienza nella nazionale italiana con 22 presenze e nove gol. Da giocatore ha vinto un campionato con l'Inter e due con la Juventus. A questi bisogna aggiungere una Coppa Italia e una Coppa Uefa sempre con la società bianconera. A livello personale è stato anche capocannoniere della Serie A nelle stagioni 1970-1971 e 1971-1972.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!