Il futuro di Christian Eriksen continua ad essere avvolto nel mistero nonostante sembra abbia finalmente un nuovo ruolo nell'Inter. Il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, infatti, nell'ultima gara, quella di coppa Italia contro la Fiorentina, lo ha lanciato nel ruolo di regista davanti alla difesa, come alternativa a Marcelo Brozovic. E questo sarà il ruolo in cui sarà utilizzato d'ora in poi. Tutto dipenderà dall'eventuale permanenza a Milano, visto che non mancano le società interessate. Si è parlato dei club di Premier League, su tutti il Tottenham, l'Ajax ma nelle ultime ore starebbe prendendo corpo anche una suggestione, quella che porterebbe all'Atalanta.

Ci sarebbe anche l'Atalanta su Eriksen

Uno dei club che avrebbe mostrato interesse per Christian Eriksen nelle ultime ore sarebbe l'Atalanta. La Dea non ha fatto praticamente nulla in questa campagna acquisti, a parte l'arrivo dell'esterno destro Maehle ma guarda alle possibili occasioni che il mercato porrà da qui a fine gennaio. La squadra, infatti, è in piena lotta per i vertici della classifica, essendo quinta a ridosso della zona Champions, e, soprattutto, ha passato il girone qualificandosi agli ottavi della massima competizione europea.

Questo vuol dire che la compagine bergamasca si giocherà le proprie carte per il passaggio del turno nella doppia sfida contro il Real Madrid. Il danese rappresenterebbe comunque un jolly tattico per Gian Piero Gasperini, essendo in grado di giocare come trequartista nel 3-4-2-1 o nel 3-4-1-2, oltre a poter essere adattato nel ruolo di mezzala o davanti alla difesa, come è successo ultimamente all'Inter, nel 3-5-2.

Inoltre il suo arrivo darebbe ulteriore spessore internazionale ad una realtà calcistica in costante crescita in questi ultimi anni.

Lo scambio con l'Inter

Come spiega il Corriere della Sera, il trasferimento di Christian Eriksen all'Atalanta è tutt'altro che impossibile, ma c'è un ostacolo notevole da superare ed è quello relativo all'ingaggio da oltre 7 milioni di euro percepiti attualmente all'Inter dal centrocampista danese.

Le due società, però, potrebbero intavolare uno scambio di prestiti che veda coinvolto anche il Papu Gomez, che dal proprio canto avrebbe già un'intesa di massima con il club meneghino per un contratto da 2,5 milioni di euro a stagione fino a giugno 2023. Per superare l'ostacolo ingaggio il club milanese dovrebbe farsi carico della differenza esistente tra quanto percepito dai due giocatori.

In questo modo, Conte e Gasperini avrebbero due giocatori funzionali al loro progetto e l'Inter potrebbe vedere rivalutato un patrimonio.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!