L'ex attaccante rumeno Adrian Mutu ha giocato diversi anni in Italia con le maglia di Inter, Juventus, Fiorentina e Parma. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, dapprima ha ricoperto il ruolo di presidente della Dinamo Bucarest, ma la mancanza del campo da gioco lo ha portato a cambiare professione, diventando a tutti gli effetti un allenatore. Attualmente è il tecnico della nazionale rumena under 21.

In una recente intervista a TuttoJuve.com Adrian Mutu si è soffermato su diversi argomenti. L'ex giocatore ha voluto dedicare una considerazione anche su uno dei talenti della Juventus, che si sta affacciando in questa stagione in prima squadra: Radu Dragusin, difensore rumeno classe 2002 per il quale, secondo Mutu, il futuro professionale potrebbe essere di grande livello.

Adrian Mutu su Radu Dragusin

La Juventus in questa stagione sta mettendo in mostra diversi talenti. Il tecnico Andrea Pirlo ha dimostrato infatti di saperli lanciare e valorizzare. Uno di quelli che più ha attirato l'attenzione è il difensore centrale Radu Dragusin. Il classe 2002 ha già esordito in Serie A ma anche in Champions League. Ha giocato inoltre titolare nel match di Coppa Italia disputatosi mercoledì 13 gennaio all'Allianz Stadium fra Juventus e Genoa. Ottima la prestazione del difensore rumeno, convocato lo scorso autunno nella nazionale under 21 guidata da Adrian Mutu.

Quest'ultimo in una recente intervista ha dichiarato: "Dragusin è un grande club, dove ci si aspetta la massima prestazione ogni anno". Secondo Mutu non sarà semplice per il giocatore affermarsi alla Juventus.

Ha poi aggiunto: "E' un ragazzo serio, si allena bene, ha molte motivazioni, sono sicuro che diventerà un top player".

Adrian Mutu su Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala

L'attuale ct della nazionale under 21 della Romania ha parlato anche di due suoi ex compagni, ovvero Giorgio Chiellini e Gianluigi Buffon. Ha infatti dichiarato di conoscerli molto bene avendo giocato con loro una stagione e mezza alla Juventus.

Adrian Mutu si è poi soffermato anche su Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala dichiarando: "Mi sarebbe piaciuto giocare con loro".

Per quanto riguarda invece la lotta per il campionato italiano, secondo l'ex giocatore la sfida sarà fra Inter e Juventus: è da tenere in considerazione anche il Milan, ma bisognerà vedere se la squadra di Pioli riuscirà ad avere fino in fondo la continuità dimostrata nella prima parte della stagione.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!