Uno degli obiettivi dell'Inter in vista della prossima sessione di Calciomercato sarà quello di rinforzare gli esterni. I nerazzurri, infatti, non hanno fatto nulla a gennaio, rimandando ogni discorso tra qualche mese a causa dei problemi societari, ma a giugno qualcosa sarà fatto. Basti pensare che con ogni probabilità andranno via Aleksander Kolarov e Ashley Young, che sono in scadenza di contratto. In passato si è parlato dell'interesse nei confronti di Marcos Alonso, Emerson Palmieri e Robin Gosens, ma il club meneghino avrebbe messo nel mirino Jesus Corona, attualmente in forza al Porto.

L'Inter sarebbe su Corona

Uno dei nomi accostati all'Inter negli ultimi mesi sarebbe quello di Jesus Corona. L'esterno del Porto piace molto per la sua duttilità, essendo in grado di giocare sia sulla fascia sinistra che sulla fascia destra, potendo ricoprire anche il ruolo di vice Hakimi. Anche il suo agente Matias Bunge, la scorsa estate non aveva chiuso le porte ad un suo addio al club portoghese:

"Lo stanno chiaramente seguendo. È il miglior giocatore del ritorno in campionato ed è il più decisivo. Ha una clausola da 30 milioni. Non conosco i piani della società ma penso che se dovesse arrivare una buona offerta, la prenderanno in considerazione".

In questa stagione, inoltre, Corona non sembra essere considerato incedibile dal Porto. In questa stagione il classe 1993 ha collezionato diciannove presenze in campionato, mettendo a segno due reti e cinque assist, a fronte di sette partite disputate in Champions League, tra cui quella giocata contro la Juventus settimana scorsa nell'andata degli ottavi di finale.

Il contratto, però, incide sulle decisioni del club visto che il calciatore è in scadenza di contratto a giugno 2022 e, dunque, senza una cessione la prossima estate rischia di perderlo poi a parametro zero l'anno successivo.

La possibile trattativa con il Porto

Inter e Porto potrebbero sedersi al tavolo delle trattative nei prossimi mesi per discutere del futuro di Jesus Corona.

L'esterno messicano ha una clausola rescissoria da 30 milioni di euro, ma sembra difficile che i nerazzurri possano esercitarla, anche per il contratto che sarebbe in scadenza l'anno dopo. L'idea del club meneghino potrebbe essere quella di inserire una contropartita tecnica nell'affare per abbassare notevolmente l'esborso economico e realizzare anche una plusvalenza.

Il nome sul piatto potrebbe essere uno tra Valentino Lazaro, che tornerà dal prestito al Borussia Monchengladbach, e Joao Mario, attualmente in prestito secco allo Sporting Lisbona, con il quale guida la classifica proprio del campionato portoghese.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!