Uno dei reparti che l'Inter potrebbe rivoluzionare la prossima estate è quello di centrocampo. I nerazzurri sarebbero intenzionati a cambiare gran parte degli interpreti del reparto. Da Vecino a Gagliardini, passando per Arturo Vidal, senza dimenticare Marcelo Brozovic che, comunque, è in scadenza a giugno 2022, nessuno avrebbe la certezza di restare a Milano la prossima estate. In entrata potrebbe esserci un ritorno di fiamma, dato che il club meneghino starebbe seguendo nuovamente con interesse Nahitan Nandez, accostato ai nerazzurri già a gennaio dello scorso anno.

Ritorno di fiamma per Nandez

L'Inter starebbe seguendo nuovamente con interesse Nahitan Nandez. Il centrocampista uruguaiano è stato accostato ai nerazzurri già a gennaio dello scorso anno, ma non c'è stata mai una proposta concreta, dato che il Cagliari non voleva privarsene. Le cose potrebbero cambiare la prossima estate. Secondo Tuttosport l'operazione potrebbe decollare soprattutto in caso di retrocessione in Serie B dei sardi, cosa tutt'altro che impossibile visto che la squadra guidata da Leonardo Semplici è terzultima in classifica con 22 punti, a meno cinque dal Torino quartultimo che, tra l'altro, deve recuperare una partita.

Affare possibile, comunque, anche in caso di salvezza dato che Nandez vorrebbe fare quel salto di qualità e giocare con continuità ai vertici del campionato e in campo europeo, cosa che farebbe sicuramente all'Inter.

Il giocatore piace molto a Antonio Conte, essendo un vero e proprio jolly tattico. A Cagliari, infatti, il giocatore ha dimostrato di poter giocare sia come mezzala, sia come esterno a destra di centrocampo nel 3-5-2. In quest'annata il rendimento non è stato dei migliori per il classe 1995, che ha realizzato una rete in 24 presenze, senza assist all'attivo.

La possibile richiesta del Cagliari

L'eventuale retrocessione in Serie B potrebbe condizionare anche la richiesta economica del Cagliari per il cartellino di Nahitan Nandez. Difficilmente, infatti, i rossoblu potrebbero chiedere una cifra superiore ai 15 milioni di euro qualora dovessero non raggiungere la salvezza. I nerazzurri, inoltre, avrebbero diverse carte da giocarsi per abbattere l'esborso economico.

La prima riguarda Radja Nainggolan, valutato 8 milioni di euro e in prestito proprio al club di Tommaso Giulini. L'altra potrebbe essere uno tra Sebastiano Esposito, attualmente in prestito al Venezia, e Andrea Pinamonti, che scalpita per giocare con maggiore continuità e per questo dovrebbe essere ceduto in estate. I rapporti tra le due società sono ottimi e questo potrebbe facilitare il buon esito della trattativa.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!