Nelle ultime settimane, la Juventus ha vissuto dei momenti piuttosto complicati dopo l'eliminazione dalla Champions League, la sconfitta contro il Benevento e il pari nel derby col Torino. Dopo questi risultati poco confortanti sono circolate diverse voci sul futuro di Pirlo, anche se la Juventus ha sempre ribadito che il tecnico bresciano non era in discussione. Adesso Pirlo ha ritrovato la vittoria nel match contro il Napoli e le voci sul suo futuro si sono affievolite.

In particolare, prima della partita del 7 aprile sull'attuale allenatore della Juventus aleggiava soprattutto l'ombra di Massimiliano Allegri.

Il tecnico livornese aveva incontrato, nel weekend di Pasqua, il Presidente Agnelli. Ma a quanto pare questo summit era dovuto solo all'amicizia che lega il numero uno della Juventus e Allegri. Anche Pirlo aveva confermato di essere a conoscenza del fatto che il tecnico livornese e Agnelli si fossero visti.

"La Repubblica" ha svelato che il caffè preso dal numero uno Agnelli e da Allegri non avrebbe certo entusiasmato l'attuale allenatore bianconero. Ma questo vertice tra Agnelli e Allegri sarebbe indirettamente servito allo spogliatoio bianconero per ricompattarsi e per schierarsi al fianco di Andrea Pirlo.

Pirlo ha la fiducia della squadra

Per la Juventus sono state settimane piuttosto complicate e in particolar modo per Andrea Pirlo.

Le voci sul futuro del tecnico bresciano hanno permesso allo spogliatoio juventino di unirsi e di spalleggiare l'attuale allenatore. Inoltre, secondo le indiscrezioni, il gruppo si sarebbe stupito per la leggerezza del presidente Agnelli nell'incontrare Allegri.

Un altro episodio che indirettamente è servito alla Juventus a rialzarsi è stata proprio la cena fatta nei giorni prima di Pasqua a casa di McKennie alla quale hanno partecipato anche Arthur e Dybala.

Infatti, la festa che si è svolta in pieno coprifuoco ed è stato un episodio sul quale Pirlo non ha voluto sorvolare. L'allenatore bianconero si è assunto la responsabilità di punire McKennie, Arthur e Dybala, escludendoli dal derby della Mole. La cena dei tre giocatori, di fatto violando le norme anti-Covid, ha permesso a Pirlo di alzare la voce in un momento in cui era il caso di strigliare la squadra.

La Juventus vuole raggiungere la qualificazione Champions

La Juventus si è risollevata dopo alcuni risultati poco confortanti e adesso è chiamata a dare continuità di risultati visto che la lotta Champions League è piuttosto serrata. Per i bianconeri è fondamentale ottenere un piazzamento europeo. Infatti, non raggiungere la qualificazione alla prossima Champions porterebbe dei danni anche e soprattutto a livello economico.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!