Una gara dai due volti quella dello stadio Mario Rigamonti, secondo anticipo della quarta giornata di Serie B. Il Brescia passa sul doppio vantaggio con Leris e Moreo ma si vede raggiungere dall'incontenibile Mulattieri. La punta ex Inter, subentrata nella ripresa, porta a segno una doppietta che fissa il risultato finale sul 2-2. Un punto che mantiene temporaneamente il Brescia in vetta alla classifica e che smuove la graduatoria del Crotone, che rimanda l'appuntamento con la prima vittoria stagionale.

Crotone nel segno di Mulattieri

Per Mulattieri dopo quattro giornata di campionato sono ben cinque le reti siglate, un bottino che lo pone come momentaneo "bomber" principe del torneo.

Se si tiene in considerazione la gara dei trentaduesimi di finale di Coppa Italia, match svolto proprio contro il Brescia all'Ezio Scida nel mese di agosto, per l'attaccante sono sei le reti in gare ufficiali con la casacca rossoblù. Una scommessa sicuramente vincente quella dalla dirigenza calabrese, che sta vedendo ripagata la sua fiducia a suon di reti e ottime prestazioni.

Modesto soddisfatto del Crotone

Nonostante il mancato successo e la sconfitta sfiorata, il tecnico del Crotone Francesco Modesto sembra ritenersi comunque soddisfatto della prova offerta dei suoi ragazzi a fine match. "C'è la consapevolezza di quello che stiamo facendo - ha sottolineato il tecnico - nel primo tempo siamo riusciti a mettere in difficoltà il Brescia, siamo mancati però nell'ultimo passaggio o davanti alla porta con conclusioni vincenti.

Può capitare di commettere errori, siamo andati sotto a causa di un errore, la reazione è stata però "super", ancora di più se si pensa al fatto che è arrivata sotto di due reti, in trasferta e al cospetto della capolista Brescia. C'è ancora da lavorare ma sono soddisfatto della prestazione". Sulla prova di Mulattieri il tecnico non ha dubbi.

"Lui èpartito dalla panchina ma si è fatto trovare pronto una volta entrato in campo".

Brescia, il rammarico di Inzaghi

Un pareggio che sta stretto al tecnico delle Rondinelle Filippo Inzaghi che, sopra di due reti, avrebbe sperato in un risultato finale diverso. "Abbiamo commesso un errore eguale a quello di Alessandria, in questo dobbiamo migliorare.

Non si può passare sopra di 2-0 in poco tempo prendere subito gol. La gara contro il Crotone ha dato coraggio, ovviamente se in una mischia la palla rimane lì vai a pareggiare una gara immeritatamente perché la squadra ha fatto bene e tanto. Dispiace, si deve andare avanti perché la prestazione l'abbiamo fatta. I cambi? Avrei potuto inserire un centrocampista fresco, ma ho dovuto effettuare la sostituzione del nostro portiere".