Rinforzare la rosa con colpi di spessore. È questo l'obiettivo della Juventus che sta lavorando per puntellare la rosa a disposizione del tecnico Massimiliano Allegri.

Oltre al centrocampo, il reparto sotto osservazione è certamente l'attacco, con i bianconeri a caccia di un bomber per sopperire all'addio estivo di Cristiano Ronaldo, ritornato al Manchester United. La Vecchia Signora ha sempre nel mirino Dusan Vlahovic, che complice il mancato rinnovo con la Fiorentina, resta un obiettivo dei bianconeri che però devono far fronte all'interesse dei top club europei come Manchester City ed Atletico Madrid.

Ecco perché i bianconeri stanno varando diverse alternative: oltre a Icardi che resta sullo sfondo, la dirigenza juventina potrebbe effettuare un sondaggio per Sebastien Haller, forte attaccante dell'Ajax, autore di un grande inizio di stagione come rimarcano le sei reti siglate in queste tre partite di Champions League.

L'attaccante ex West Ham sembrerebbe nel mirino anche del Borussia Dortmund, che in caso di addio di Haaland, cerca un sostituto. I bianconeri monitorano la situazione, con l'obiettivo di farsi trovare pronti in caso di apertura da parte dei Lanceri.

Un possibile arrivo di un altro attaccante in casa bianconera, metterebbe a rischio il riscatto di Alvaro Morata che ha iniziato nel modo giusto questo inizio di stagione e spera in una riconferma anche per la prossima stagione.

Juve, Tchouameni sarebbe la prima scelta per il centrocampo

Oltre al tassello legato al futuro bomber, i bianconeri stanno lavorando anche per il centrocampo, con l'obiettivo di rinforzare la mediana a disposizione di Max Allegri e regalare così al tecnico bianconero una pedina di assoluto livello accanto a Manuel Locatelli.

Da settimane, il preferito resta Aurelien Tchouameni, talentuoso centrocampista del Monaco che dopo aver conquistato la titolarità nel club monegasco, si è ritagliato uno spazio importante anche nella Nazionale francese dove ha disputato la fase finale della Nations League.

La società francese chiede una cifra attorno ai 40 milioni per il classe 2000: ecco perché i bianconeri stanno cercando una strategia per accaparrarsi le prestazioni del giovane centrocampista francese e battere la concorrenza dei top club europei come Chelsea e Real Madrid.

La cifra richiesta dal Monaco potrebbe arrivare dalle cessioni di Ramsey e Rabiot, che restano nel mirino del Newcastle, ma anche da quella di Dejan Kulusevski, sempre nel mirino del Tottenham dell'ex ds bianconero Fabio Paratici.

In caso contrario, la Vecchia Signora potrebbe mettere sul piatto il cartellino di Weston Mckennie, molto apprezzato dalla dirigenza monegasca.