Puntellare la rosa a disposizione di Simone Inzaghi, così da rendere l'organico sempre più competitivo. È questo l'obiettivo dell'Inter che sta lavorando sul fronte mercato per accontentare il proprio tecnico.

Inter, idea Todibo per la retroguardia

Come ribadito dal tecnico nerazzurro nella conferenza stampa pre-Lecce, la rosa dovrebbe esser completata con l'arrivo di un centrale che possa risultare un'alternativa importante al trio Skriniar-De Vrij-Bastoni. Tra i nomi seguiti dal direttore sportivo Giuseppe Marotta ci sarebbe anche quello di Jean-Clair Todibo, centrale francese che dopo l'esperienza non esaltante al Barcellona si è rilanciato nel campionato francese con la maglia del Nizza.

Grazie alle ottime prestazioni, il classe 99 ha attirato l'interesse di alcuni club europei, tra cui l'Inter. I nerazzurri starebbero monitorando la situazione ma devono fare i conti con le richieste importanti del Nizza che chiede una cifra tra i 20-25 milioni di euro.

Non c'è solo Todibo sul taccuino della dirigenza interista. Altro nome da prendere in considerazione è quello di Duje Caleta-Car, centrale croato in forza al Marisiglia. Il club francese chiede una cifra vicino ai 10 milioni di euro visto il contratto in scadenza nel 2023. Infine, sullo sfondo resta la candidatura di Francesco Acerbi, come idea low-cost e di grande esperienza. Il centrale italiano è ormai un separato in casa Lazio e con un'offerta attorno ai 5 milioni di euro, i nerazzurri potrebbero convincere il patron Lotito.

Inter, possibile conferma per Skriniar e Dumfries

Come ribadito dal tecnico Inzaghi, l'Inter non ha alcuna voglia di cedere i suoi pezzi pregiati. Parliamo di Milan Skriniar e Denzel Dumfries.

Per quanto concerne il centrale slovacco, i nerazzurri non avrebbero accettato le offerte del Paris Saint Germain che avrebbe messo sul piatto una cifra vicina ai 50 milioni di euro, ritenuta insufficiente per la compagine interista.

Per questo, il futuro di Skriniar dovrebbe essere ancora all'Inter, con la dirigenza pronta ad offrire il rinnovo contrattuale a cifre importanti, rimarcando la volontà di costruire la retroguardia attorno al centrale slovacco.

Il discorso si estende anche nei confronti di Denzel Dumfries che nonostante il forte interesse di Chelsea e Manchester United potrebbe restare in nerazzurro.

L'olandese vorrebbe continuare la sua esperienza all'Inter anche in vista del Mondiale ed arrivare in perfetta forma ed essere uno dei perni dell'Olanda di Van Gaal.

L'Inter potrebbe così di effettuare altre cessioni dopo quella di Pinamonti: l'indiziato numero uno potrebbe essere Cesare Casadei, nel mirino del Chelsea.