Vigilia di campionato per l'Inter, che sfiderà la Lazio di Maurizio Sarri nella partita valida per la terza giornata di Serie A in programma venerdì 26 agosto alle ore 20:45.

Il tecnico nerazzurro, Simone Inzaghi, studia l'assetto tattico per conquistare altri tre punti che porterebbero i nerazzurri a quota nove, lasciandoli in testa a punteggio pieno. La novità delle ultime ore potrebbe essere quella di Roberto Gagliardini, candidato per giocare titolare nel 3-5-2, al posto di Hakan Calhanoglu, anche per fronteggiare il laziale Sergej Milinkovic-Savic.

L'idea tattica di Inzaghi per battere la Lazio

Contro la formazione di Maurizio Sarri, l'Inter potrebbe scendere in campo dal primo minuto con Roberto Gagliardini e Federico Dimarco. Il primo potrebbe essere la sorpresa per garantire forza al reparto mediano, mentre il secondo dovrebbe avere la meglio sul tedesco Robin Gosens, non ancora al massimo della forma.

"Dimarco è un giocatore moderno, un giocatore con grandissima tecnica e qualità. Si sta ritagliando uno spazio importante perché lo sta meritando, più che da mezzala lo vedo da quinto o da terzo. Può essere un’opzione. Gagliardini ha fatto un grandissimo ingresso sabato, è partito in ritardo con la preparazione perché si portava dietro un problema dal precampionato: è un ballottaggio che ho in testa", ha intanto dichiarato Inzaghi durante la conferenza stampa pre-partita.

La probabile formazione dell'Inter per la partita con la Lazio

Sarà assente per problemi fisici l'armeno Henrikh Mkhitaryan, che non andrà neanche in panchina. Nel secondo tempo potrebbero invece entrare Joaquin Correa e il centravanti Edin Dzeko, per concedere riposo alla coppia d'attacco titolare.

In porta dovrebbe giocare ancora Handanovic, in attesa dell'esordio stagionale ufficiale di Onana.

Al centro della difesa confermati Skriniar, De Vrij e Bastoni.

Dumfries sarà il titolare sulla fascia destra, ma nella ripresa per farlo rifiatare potrebbe trovare spazio Raoul Bellanova. Potrebbe avere spazio a partita in corso Kristjan Asllani, che può agire come alter ego di Marcelo Brozovic, ma anche come mezzala al posto di Nicolò Barella o di Hakan Calhanoglu.

La probabile formazione dell'Inter: Handanovic, Skriniar, De Vrij, Bastoni, Dumfries, Dimarco (Gosens), Gagliardini (Calhanoglu), Brozovic, Barella, Dumfries, Lautaro Martinez, Lukaku.