In queste ore il mondo Juventus sta vivendo una stato di grande agitazione. Il recente ribaltone societario, con le dimissioni di Agnelli e del Cda, ha lasciato basiti i tifosi ma ha scioccato e non poco anche la squadra. Come ha rivelato la Gazzetta dello Sport infatti, Leonardo Bonucci e compagni - come tutti i dipendenti della società - hanno ricevuto una mail con il saluto di Andrea Agnelli. La comunicazione ha ovviamente lasciato sgomenti i calciatori che in questo momento si trovano fuori Torino, alcuni impegnati ai Mondiali in Qatar, altri in vacanze alle Maldive o a Dubai.

In pochi hanno scelto di non lasciare il Piemonte.

A tranquillizzarli, stando sempre a quanto riferito dalla Rosea, ci ha pensato Massimiliano Allegri che avrebbe telefonato ai senatori del gruppo per sottolineare che per la squadra non sarebbe cambiato nulla. Per i calciatori il focus dovrà essere come sempre solo quello di lavorare e vincere sul campo.

Allegri ha incassato la fiducia di Elkann

La notizia del cambio dirigenziale all'interno della Juventus non ha lasciato impassibile nemmeno Massimiliano Allegri che il mentore Giovanni Galeone ha sempre difeso da ogni accusa circa il suo modo di intendere il calcio. Il tecnico livornese, lunedì 28 novembre, ha addirittura pensato di fare un passo indietro, se fosse stato necessario.

I dubbi di Massimiliano Allegri sono stati però spazzati immediatamente via dallo stesso Agnelli prima e da John Elkann poi che gli hanno chiesto di diventare il fulcro dell'area sportiva. Stesso discorso per Federico Cherubini che stando sempre a quanto ricostruito dalla Gazzetta dello Sport era pronto a dimettersi, le sue dimissioni sarebbero state però respinte.

Il dirigente bianconero e l'allenatore si sono dunque subito messi al lavoro per agire sui fronti che riguardano campo e mercato. Cherubini, inoltre, ha avuto modo di incontrare e conoscere anche il nuovo dg Maurizio Scanavino.

Ci si gioca il futuro

I prossimi mesi per la Juventus saranno decisivi per capire quale sarà il nuovo assetto societario.

Adesso è tutto nelle mani di Gianluca Ferrero, successore di Andrea Agnelli, e Maurizio Scanavino che avranno il compito di occuparsi della gestione amministrativa e legale. Massimiliano Allegri e Federico Cherubini si occuperanno invece della parte sportiva. Per il tecnico livornese e il ds in particolare i prossimi mesi saranno decisivi, il loro futuro passerà inevitabilmente dai risultati sportivi. Con un finale di stagione positivo si andrà avanti con loro, altrimenti si cambierà anche nell'area sport dove incombono come risaputo le ombre di Antonio Conte e Cristiano Giuntoli.