Duole dirlo, ma Anthony Burgess nel lontano 1962 ci avevavisto lungo, con il suo romanzo: A Clockwork Orange, reso popolare dall’eccelsaomonima trasposizione cinematografica di Stanley Kubrick nel 1971. Il filmprefigurava, in un futuro non troppo lontano, una società kitch, cupa eparanoica, che reprimeva col proprio falso e ipocrita buonismo le malefatte diun gruppo di giovani violento. Per non parlare del tentativo di controllare lecoscienze in modo sistematico. Non vogliamo certo dire che i giovani d’oggisiano tutti violenti e paranoici, ma di sicuro alcune assurde mode, frutto deltentativo poco ragionato di copiare modi di comportarsi amplificati dal mezzopiù potente che abbiamo attualmente, internet, lasciano intravedere qualchedegenerazione qua e là.

Un esempio potrebbe essere lo scherzo assurdo alragazzo obeso di Napoli, praticato da ragazzi più che maggiorenni (24enni, lui14enne). O i maltrattamenti agli animali, con tanto di video e foto postatefieramente sui social. O ai diversamente abili, facili prede perché indifesi.

O ancora, l’ultima moda violenta che viene dall’America: ilKnockout game, ossia il prendere a pugni un passante a caso, senza un motivo,se non per il gusto di divertirsi sadicamente. In America ha già causato trevittime e purtroppo è giunto anche da noi.

Le città che hanno fatto registrareepisodi sono per ora Torino, Palermo, Venezia, Genova, Napoli, Brescia e duesettimane fa Milano, anche se la notizia sta rimbalzando solo in queste ore. Dunque da Nord a Sud, senza differenze geografiche osociali. Prendendo l’ultimo caso, si è consumato a Piazzale Loreto (che peraltro è pure sempre affollata). Vittima unadonna di trent’anni e l’amico, ancora sconvolto, ha dichiarato: "Camminavadietro ad altre due ragazze che parlavano tra loro.

Quelle hanno svoltato a unangolo e la mia amica ha proseguito. Ha notato un’ombra sgusciare dallemacchine parcheggiate e s’è ritrovata al suolo". La poveraccia ha rimediatouna frattura al naso, oltre che tanta paura. Ora ha paura di camminare a piedi,perfino alla luce del sole.

In alcuni casi i balordi autori di queste violenze sonostati pizzicati dalle telecamere, anche di negozi. Ma il più delle volte lafanno franca.

Un’ulteriore preoccupazione da aggiungere a rapine, gente conpicconi, automobilisti distratti…

Segui la nostra pagina Facebook!