Sembra davvero irrisolvibile il caso di Elena Ceste, la donna scomparsa lo scorso gennaio e trovata morta il 24 ottobre, nei pressi di un canale di scolo a due chilometri dalla sua abitazione. Nella serata di ieri, durante il programma "Chi l'a visto", la conduttrice Federica Sciarelli si è concentrata sulle interviste fatte a Don Roberto, il parroco di Costigliole d'Asti che spesso confessava Elena Ceste. L'uomo è stato ascoltato due volte dagli inquirenti e secondo molti potrebbe essere la chiave delle indagini. Secondo Federica Sciarelli, infatti, si è perso troppo tempo in indagini inutili, come quelle sui suoi amanti. La conduttrice di "Chi l'ha visto" ha presentato la vittima come un donna qualunque, "una brava mamma".

"Gli amanti che le sono stati attribuiti sono solo una fesseria", ha affermato Federica Sciarelli, ponendo l'attenzione sul fatto che nessuno degli uomini è ora indagato.

Ultime news Elena Ceste, secondo 'Chi l'ha visto' non bisogna perdere tempo nelle indagini

Federica Sciarelli, dunque, ha presentato al pubblico una donna "normale", che frequentava la messa, faceva la casalinga e lavorava nell'orto. Secondo la conduttrice non bisogna concentrarsi sui presunti amanti, come l'uomo che si è inventato di avere avuto un dialogo in chat con la Elena Ceste. E' inutile dare visibilità ai mitomani.

Ultime news Elena Ceste, la chiave del caso è Don Roberto?

Sempre secondo la conduttrice di "Chi l'ha visto", la chiave del caso potrebbe essere il parroco Don Roberto, il primo ad affermare che nell'ultimo periodo della sua vita Elena Ceste appariva molto nervosa e preoccupata.

I migliori video del giorno

Inoltre Don Roberto ha smentito per ben due volte le dichiarazioni di Michele che riguardavano i ritrovamenti degli occhiali della donna dopo la sua morte. Bisogna comunque ricordare che il marito della donna, dopo la scomparsa della donna, si era recato più volte a messa da Don Roberto, insieme ai suoi figli, soprattutto per sapere che cosa la donna avesse detto al parroco durante le sue confessioni.