Emergono perplessità e sconcerto dall'esame delle immagini riprese dalle telecamere al vaglio degli inquirenti all'opera sul caso Andrea Loris Stival, il bimbo di Ragusa (precisamente Santa Croce Camerina) che, secondo i rilievi, è stato strangolato con una fascetta comunemente usata dagli elettricisti. Un delitto di inaudita ferocia che ha gettato nello sgomento l'intera comunità. La madre, da quanto risulta, non ha avuto una vita facile. A soli 25 anni ha, anzi aveva, due figli. Il più piccolo si chiama Diego ed ha 4 anni.

Nelle immagini è facilmente individuabile nell'abitacolo della vettura condotta dalla mamma il mattino del 29 novembre. Il problema è che Loris non appare nell'auto, piuttosto sembra discutere con la donna e poi si dirige verso casa.



Veronica Panarello in Stival insiste però nella sua versione secondo cui il 29 novembre portò Loris a scuola come tutti i giorni. Si ipotizza che stia mentendo e ci si comincia a domandare se la sua è una libera scelta o purtroppo l'esito di una rimozione psicologica dell'accaduto che secondo la moderna criminologia si verifica in rari casi, quando la mente non riesce ad accettare a livello cosciente un fatto particolarmente insopportabile e quindi altamente traumatico.

La madre tentò di suicidarsi due volte in passato e quindi il suo quadro psicologico potrebbe essere abbastanza fragile anche se sul suo conto le testimonianze raccolte non sono univoche e tutto questo genera una certa confusione. Il dubbio è che la donna stia in realtà "coprendo" qualcuno. Si tratta di un parente? Un tempo la sua versione avrebbe tenuto ma oggi con le moderne tecnologie è molto più semplice procedere nelle indagini, specie in territori relativamente piccoli dove però vi sono tante telecamere.

A Santa Croce Camerina ce ne sono quaranta. Questo particolare ha agevolato non poco le indagini sul turpe delitto che ha profondamente turbato la comunità di Santa Croce Camerina sollevando anche inquietanti interrogativi sull'effettiva sicurezza in Paese. Quel che per ora è certo è che l'ultima immagine del bimbo risale alle 8:30 davanti casa. E dopo cosa è successo?

Segui la nostra pagina Facebook!