E' tornato al centro dei riflettori della cronaca il caso di Yara Gambirasio, la tredicenne ginnasta di Brembate trovata morta cinque anni fa in circostanze ancora misteriose. L'uomo accusato di avere ucciso Yara è Massimo Giuseppe Bossetti, che è stato incastrato dalla prova del Dna. Il carpentiere continua a dirsi innocente ed è stato difeso pubblicamente anche dalla madre, Ester Arzuffi, la quale ha affermato: "Anche la scienza può sbagliare". Nonostante ciò, Massimo Bossetti si trova ancora nel carcere di Bergamo nel quale è stato richiuso dallo scorso 16 giugno.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Emergono però delle notizie molto rilevanti per i prossimi sviluppi delle indagini.

Ultime news Yara Gambirasio, l'avvocato difensore di Massimo Bossetti: "Concreti sospetti su un altro uomo"

E' stato il "Messaggero" a riportare la notizia di un colpo di scena nel caso di Yara Gambirasio.

Infatti, secondo le ultime indiscrezioni, l'avvocato difensore di Massimo Bossetti, Claudio Salvagni ha rivelato che il criminologo Ezio Denti, nell'ambito delle attività difensive "sta ponendo particolare attenzione in particolare su una persona". La difesa di Massimo Giuseppe Bossetti ritiene che si possa dimostrare concretamente la colpevolezza di questo uomo nell'omicidio di Yara Gambirasio. Salvagni ha poi criticato la Procura, dal momento che, a suo dire, non avrebbe aiutato la linea difensiva di Bossetti, non fornendo un elenco di numeri di telefono che permettesse di identificare l'uomo e di capire se fosse veramente passato nel parcheggio della palestra di Yara Gambirasio. "Rammento a tutti che il pm ha il dovere di cercare elementi anche a favore dell'indagato", ha affermato Claudio Salvagni.

I migliori video del giorno

Ultime news Yara Gambirasio, è scontro difesa-accusa sul nuovo supertestimone

Intanto, è scontro difesa-accusa sul nuovo testimone che a "Quarto Grado" ha affermato di avere visto un uomo molto simile a Bossetti che in auto avrebbe avuto una discussione molto animata con Yara Gambirasio. Si deve ancora capire se l'uomo sia stato veramente Massimo Bossetti; naturalmente, l'avvocato del carpentiere, Claudio Salvagni, ritiene che la testimonianza non sia attendibile. Si attendono ulteriori sviluppi nelle indagini.