Rimane in carcere al giorno 5 febbraio 2015 la madre del piccolo Loris Stival, la 26enne Veronica Panarello, accusata di avere ucciso il suo primogenito. Dopo un breve soggiorno nel carcere di Catania, la donna è stata trasferita in quello di Agrigento. I magistrati inquirenti sono convinti che sia stata proprio lei, con sconcertante lucidità criminale, a recarsi in auto in zona vecchio mulino per cercare di occultare il corpo del bimbo, per poi negare tutto con una tenacia che lascia basiti.



Secondo quanto afferma l'avvocato Francesco Villardita, che cura gli interessi della donna, le sue condizioni generali stanno pericolosamente peggiorando settimana dopo settimana e, in particolare, ha perso quasi 10 kg da quando è detenuta.

Il legale si dice preoccupato per l'evolvere della situazione.



Ricordiamo che ha ricevuto la visita del marito e dei suoi genitori, ma il primo sembra avere preso decisamente le distanze da lei. I genitori e la sorella Antonella stanno, invece, cercando di tenderle una mano, con il padre che ha avviato una sorta di colletta via Facebook per pagare le sue spese legali. In sede processuale la donna avrà modo di far valere le proprie ragioni anche se le immagini registrate il 29 novembre 2014 dalle telecamere presenti nel territorio di Santa Croce Camerina non depongono certo a suo favore.





Si apprende oggi che anche il piccolo Loris Stival perse molto peso prima del 29 novembre 2014. Secondo i militari dell'Arma dei Carabinieri il bambino era arrivato a pesare solo 13 kg (probabilmente il dato è documentato a una visita medica al quale era stato sottoposto da poco). L'improvviso dimagrimento potrebbe anche testimoniare problemi psicologici per lui che, secondo le testimonianze, era sovente bersaglio delle critiche materne.

Veronica litigava spesso col primogenito e secondo una vicina dalla loro abitazione provenivano spesso rumori di oggetti sbattuti violentemente per terra al culmine di liti.



Veronica Panarello continua comunque a dichiararsi non colpevole della morte del bambino e del successivo occultamento del suo corpo. Ricordiamo che la donna non ha potuto prendere parte ai funerali di Loris per motivi di sicurezza.

Segui la nostra pagina Facebook!